L’azienda cinese produttrice di caschi ha fatto arrivare i presidi sanitari agli ospedali di Brescia e Grosseto

La solidarietà nella lotta al Coronavirus trova un nuovo protagonista: l’azienda cinese LS2, che produce caschi e ha la sua sede europea in Spagna, ha deciso di inviare 5.200 mascherine agli ospedali italiani più colpiti dall’emergenza sanitaria.

La donazione

LS2 ha fatto reperire 2.800 mascherine certificate FFP2 all’ospedale Civile e all’Ospedale dei Bambini di Brescia grazie all’appoggio dell’associazione La Zebra Onlus, e altre 2.400 all’Ospedale di Grosseto.

“Vogliamo dimostrare vicinanza e sostegno alla popolazione italiana in questo momento di enorme sofferenza. Desideriamo dare un segnale positivo e di impegno concreto, nella convinzione che con il contributo congiunto di tutti si possa uscire dall’emergenza e ripartire” ha commentato Giuseppe Porcu, CEO di LS2.

Aiuti anche in Spagna

Vista la presenza del quartier generale aziendale di LS2 in Spagna, e la gravità della situazione che affligge anche la penisola iberica LS2 invierà tra pochi giorni altre 2.400 mascherine FFP2 all’Ospedale Joan Despì Moises Broggi di Barcellona.

ls2 donazione