Un breve video mostra il cambio a sei marce della sportiva elettrica di Akashi: ecco numeri e dettagli

Kawasaki continua il lavoro sul futuro della mobilità a due ruote e da qualche mese ha ormai reso noto che ad Akashi si lavora anche sull’elettrico.

Ad Eicma infatti la Casa Giapponese ha presentato il suo EV Project, una supersportiva elettrica con un dettaglio che la rende molto più affascinante delle varie LiveWire, Zero SR/F e co: un cambio a 4 marce.

Il video

Il breve filmato mostra per la prima volta la EV in azione, con particolare attenzione proprio al cambio, accompagnato naturalmente dalla leva della frizione.

Un’unicità al momento nel mondo delle moto elettriche, con cui Kawasaki punta a riportare le emozioni di guida delle verdone endotermiche anche sulla sua prima elettrica.

"Durante lo sviluppo del prototipo – ha spiegato Yuji Horiuchi, Presidente di Kawasaki Industries – ci siamo concentrati molto sulle sensazioni di guida combinando la coppia immediata dell’elettrico con la possibilità di usare il cambio, pregorativa dei motori a combustione, per conservare un’ottima sensazione di guida”.

I numeri

Kawasaki EV è un’elettrica di media potenza, con i suoi 28 CV (20 kW), un’autonomia di 100km e un peso di 219 kg. La trasmissione finale è a catena e il cambio, come già detto, è a 4 marce.

Kawasaki EV prende molto dalle medie Kawasaki: struttura, freni e sospensioni, così come le linee sono infatti le stesse della Ninja 650. Il sistema di ricarica dovrebbe essere invece CHAdeMo, con le batterie ricaricabili anche da presa domestica.