La Casa di Borgo Panigale apre le porte virtuali a tutti i fan per svelare i segreti della Streetfighter V4, raccontati da chi l’ha realizzata

E’ una delle moto più attese del 2020, è stata la regina di Eicma 2019 e proprio in questi giorni avremmo dovuto toccarla con mano per la prova su strada e in circuito.

L’emergenza Coronavirus però ha scombinato i nostri piani, così Ducati ha deciso di regalare un degno palcoscenico alla Streetfighter V4, creando un evento streaming dedicato.

L’evento

I fan delle Rosse bolognesi prendano appunti: l’appuntamento è sul sito ducati.com o sui canali social del marchio per mercoledì 25 marzo alle 18.30.

 

E’ con questo messaggio, lanciato proprio su Facebook, che Ducati ha svelato l’evento.

La moto

La Streetfighter V4 è equipaggiata con il Desmosedici Stradale già ad appannaggio della Panigale V4. Si tratta di un V4 di 90° di 1.103 cc che in questa versione eroga 208 CV a 12.750 giri/min e 123 Nm a 11.500 giri/min.

Chi volesse ulteriormente incrementare le prestazioni di questa nuova Ducati potrà equipaggiarla con lo scarico full-racing Ducati Performance by Akrapovic che incrementa le prestazioni fino ai 220 CV e 130 Nm, riducendo il peso di 6 kg. La Streetfighter V4 implementa piattaforma inerziale a 6 assi di Bosch.

Il telaio segue lo stesso schema della Panigale V4, essendo un “Front Frame” che rende il motore elemento stressato e viene completato al posteriore con un telaietto reggisella a traliccio. In questo insieme il basamento del V4 il funge da fissaggio della sospensione posteriore e da punto di fulcro del forcellone monobraccio.

La hyper-naked italiana monta una forcella USD Showa Big Piston Fork (BPF) da 43 mm di diametro completamente regolabile. Presente ammortizzatore di sterzo Sachs, che fornice anche il monoammortizzatore completamente regolabile.

L’impianto frenante può vantare all’anteriore una coppia di pinze monoblocco Stylema di Brembo che mordono due dischi flottanti da 330 mm. Sul disco posteriore da 245 mm agisce una pinza flottante a due pistoncini.

Streetfighter V4 S, ancora più estrema

La versione S è invece equipaggiato con una forcella Öhlins NIX-30, ammortizzatore posteriore Öhlins TTX36 e ammortizzatore di sterzo sempre Öhlins con sistema di controllo event-based.

Su questa versione le sospensioni e l’ammortizzatore di sterzo sono controllati dal sistema di controllo di seconda generazione Öhlins Smart EC 2.0. Ad appannaggio della S anche i cerchi in alluminio forgiato di Marchesini.

Il prezzo

La Ducati Streetfighter V4 sarà disponibile da marzo 2020 al prezzo di 19.990 euro per la versione standard e 22.990 euro per la versione S.

Fotogallery: Ducati Streetfighter V4