Da 0-100 km/h in 2,73 secondi. La muscle cruiser inglese frantuma il record di accelerazione tra le moto di serie di Hinckley

La Triumph Rocket 3 R stabilisce il nuovo record aziendale di accelerazione da 0 a 100 km/h, con il tempo di 2,73 secondi.

È successo lo scorso ottobre sul circuito di Cartegena, in Spagna, durante una esibizione in occasione di un evento.

Razzo di nome e di fatto

Al volante c'era un test rider di Triumph, che ha portato a questo eccellente risultato un esemplare di pre-produzione della Rocket 3 R, sotto gli occhi dell'ingegnere capo Stuart Wood.

Prima della partenza, il team inglese aveva lavorato insieme a quello del produttore di pneumatici Avon, fornitore delle gomme di serie, per trovare una ottima aderenza.

triumph rocket 3 2020

Oltre a questa soluzione, sono stati rimossi gli specchietti e il porta targa, minimi accorgimenti che però sono serviti a ridurre la resistenza all'aria e ad alleggerire la Triumph Rocket 3 R.

Il pilota ha dichiarato ai colleghi di MCN di essersi trovato a suo agio sulla moto, anche con un set-up da corsa non particolarmente convenzionale per la Rocket 3 R.

Moto da sparo

Oltre a queste modifiche sulla muscle cruiser da 2.500 cc non se ne conoscono altre di ufficiali. Di certo è stata una ottima combinazione di elementi, tra le condizioni dell'asfalto e del meteo.

L'ingegnere capo Wood ha però riconosciuto l'importante lavoro svolto dai tecnici di Avon, senza i quali molto probabilmente la moto inglese non avrebbe raggiunto questo risultato.

Triumph è esperta nei motori tricilindrici, ma quello che spinge la Rocket 3 R è il più grande prodotto in serie del mercato motociclistico mondiale, un tre cilindri in linea longitudinale raffreddato a liquido da 2.458 cc, capace di produrre una potenza di 165 CV a 6.000 giri e una coppia massima di ben 221 Nm a 4.000 giri.

La trasmissione cardanica è abbinata ad un cambio a 6 rapporti, con quickshifter opzionale e ad una frizione assistita con comando idraulico.

Don't try this at home

La moto che ha battuto il record di accelerazione potrebbe aver avuto una ciclistica dedicata. Quella della Rocket 3 R di serie è comunque di tutto rispetto. Pesa 291 kg, circa 40 in meno rispetto al modello precedente, risparmio ottenuto con un nuovo telaio in alluminio.

Inedito il forcellone monobraccio con ammortizzatore disassato che integra la trasmissione cardanica e monoammortizzatore Showa con serbatoio separato completamente regolabile, da 107 mm di escursione.

All'anteriore c'è ancora Showa con una forcella a steli rovesciati da 47 mm regolabile nell’idraulica con un’escursione di 120 mm. Brembo fornisce l'impianto frenante, con due dischi da 320 mm davanti e un disco da 330 dietro. Il gommone posteriore è un Avon Cobra Chrome da 240 mm.

Fatta questa descrizione, precisiamo che il team Triumph ha condotto la prova in un circuito, quindi in una strada chiusa al pubblico, con un pilota esperto che conosceva perfettamente la moto.

Vi suggeriamo quindi di non tentare nemmeno di eguagliare il record e di divertirvi in sella alla propria Rocket 3 R, o qualsiasi altra moto abbiate, gustandola in modo più piacevole.