Il presidente del Brasile sorpreso in sella a una moto con il casco slacciato. Ecco perché non rischia alcuna sanzione

Vuoi il caldo, vuoi la situazione del tutto informale per i festeggiamenti del Carnevale che in Brasile ricopre una importanza altissima. Ma un presidente dovrebbe dare l'esempio. E invece Jair Bolsonaro, capo del Pease sudamericano, fa discutere perché gira in moto con il casco in testa, ma slacciato.

Manca la flagranza

Se sei un personaggio pubblico devi fare i conti con la notorietà. Forse non ci ha pensato Bolsonaro qualche sera fa prima di salire in sella alla Honda XRE, moto prodotta da Honda Brasile, per godersi il Carnevale sul lungomare di Guarujà, sulla costa di San Paolo.

Indossare il casco senza allacciarlo è naturalmente pericoloso in caso di incidente, e la scorta al seguito può fare ben poco. Inoltre l'assicurazione potrebbe non rispondere di eventuali infortuni al conducente.

La dimenticanza inoltre è sanzionabile dall'articolo 453 del codice della strada brasiliano con una contravvenzione. Il presidente però, nell'ingenuità di pubblicare il video nei suoi social media, è stato fortunato perché non è stata rilevata la flagranza da parte degli agenti della polizia, che non erano presenti.

Ad accompagnare il presidente della repubblica però c'era la polizia militare e il comando non ha rilevato alcuna infrazione. Il Palácio do Planalto, sede ufficiale della Presidenza della Repubblica del Brasile, interpellata da G1.Globo, non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

Opinioni contrastanti

G1.Globo ha chiesto a due avvocati esperti quale infrazione ha commesso il presidente Bolsonaro e a quale sanzione dovrebbe rispondere.

Secondo Mauricio Januzzi Santos, avvocato specializzato in legislazione della ciroclazione stradale ed ex presidente della Commissione del traffico dell'Ordine degli Avvocati del Brasile, Bolsonaro ha commesso un'infrazione minore, soggetta alla riduzione di tre punti dalla patente e a una multa di 88,38 Real (all'incirca 19 euro) per guida "senza attenzione o senza le indispensabili precauzioni di sicurezza" (codice 169 del codice del traffico brasiliano). "La fibbia viene utilizzata in modo che il casco non fuoriesca dalla testa in caso di incidenti, solo l'attrezzatura non è sufficiente".

 

Per Sergio Ejzenber, specialista in viabilità, il presidente ha violato il comma 1 dell'articolo 244 del CdS, secondo il quale è reato guidare una motocicletta "senza indossare un casco di sicurezza con visiera o occhiali e indumenti conformi alle regole e specifiche approvate dal Contran (il Consiglio Nacional de Transito)".

In questo caso l'infrazione è molto grave e prevede la perdita di sette punti nella patente, una multa di 293,37 (qualcosa come 59 euro) e il conducente rischia anche di perdere il diritto di guidare.

Fonte: G1.Globo