Il Gruppo cresce arrivando quasi alla doppia cifra e il fatturato moto aumenta del 24,6% facendo registrare i numeri migliori dal 2006

Il 2019 si chiude in maniera più che positiva per Piaggio. A dirlo sono i dati del Progetto di Bilancio per l’esercizio annuale appena approvato dal Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A.

I numeri

Dopo il 2018, che ha visto le vendite aumentare del 9,2% e il fatturato crescere del 4,3% arrivando a 1.389,5 milioni di euro, l’anno appena trascorso ha confermato i buoni numeri, incrementandoli.

La crescita nel 2019 è del 9,5%, con i ricavi arrivati a 1.521,3 milioni di euro. Il dato importante da contrapporre è quello sulle vendite, cresciute solo del 1,3%: un indicatore che fa capire come nel 2019 si siano venduti modelli di valore superiore rispetto all’anno passato.

Il segmento due ruote ha naturalmente un impatto importante nel bilancio, con 399.600 unità e un fatturato di 1.055,1 milioni di euro, con una crescita del 10,1%, calcolando anche accessori e ricambi.

Le moto volano

Aprilia e Moto Guzzi chiudono l’anno con il fatturato in crescita del 24,6%. Il merito va alla buona risposta del pubblico nei confronti della Moto Guzzi V85 TT, ma non solo. Hanno fatto registrare un buon incremento anche Aprilia RSV4, Shiver 900 e SX 125.

Mantengono gli stessi volumi del 2018 i veicoli commerciali, che però aumentano il fatturato netto dell’8% con 466,2 limioni di euro.

Crescono anche gli scooter con un +8,1%, confermando il buon posizionamento durante tutto l’arco dell’anno di Piaggio Liberty e Beverly nella classifica delle vendite del segmento.

I numeri migliori dal 2006

Se l’indebitamento finanziario netto rimane praticamente lo stesso del 2018, con 429,7 milioni di euro, crescono gli utili prima di imposte, interessi e ammortamenti: 227,8 milioni di euro, con un +12,9% e un EBITDA margine, il valore sulla redditività dei processi operativi, al 15%. Il risultato migliore dal 2006.