Il primo scooter a quattro ruote debutta in versione elettrica al Geneva International Motor Show (GIMS) dal 5 al 15 marzo 2020.

La novantesima edizione del Salone di Ginevra, dal 5 al 15 marzo, segna il ritorno dell'eQooder, versione elettrica del primo scooter a quattro ruote basculanti.

La versione definitiva

Si tratta del debutto in versione definitiva, pronto a essere commercializzato. L'eQooder ha una autonomia di 150 km, le batterie si ricaricano in meno di sei ore, collegandole alla normali prese di corrente da 220V ma anche tramite la frenata rigenerativa.

Dotato anche di retromarcia, l'eQooder ha un motore di 45kW con una coppia di 110Nm. La dotazione tecnologica è di ultima generazione: dalle famose sospensioni basculanti, le famose e-HTS elettroniche (Hydraulic Tilting System, brevetto internazionale Qooder) alla tecnologia motoristica californiana della Zero Motorcycles, azienda specializzata nel settore delle 2 ruote elettriche.

Incentivi per l'acquisto di eQooder

Il listino dell'eQooder va dai 17.490 euro ai 20.490 euro, ma grazie agli incentivi per l'acquisto di moto e veicoli ecologici, è acquistabile a 14.490 euro sia su internet che in concessionaria.
L'eQooder non sostituisce alcun altro modello, affianca l'attuale di scooter quattro ruote e motori quattro tempi.

“L’azienda - spiega Paolo Gagliardo, CEO della società elvetica - è pronta a definire nuovi orizzonti di mobilità mantenendo l'obiettivo di progettare, ingegnerizzare e realizzare prodotti di eccellenza nel panorama tecnologico mondiale. Ecco la strategia di fondo che sta dietro questa maxi offensiva di prodotto”.

Quattro ruote che si guidano come due

Cuore di ogni Qooder è il sistema di sospensioni basculanti. Le ruote si inclinano simultaneamente, mantenendo una perfetta aderenza al terreno, riducendo il peso complessivo del veicolo ed assicurando un baricentro basso e una dinamica di guida precisa e sicura.

Inoltre, rende qualsiasi veicolo adatto a qualsiasi pilota, garantendo un piacere di guida senza pari in tutte le strade e condizioni meteorologiche.

Fotogallery: Qooder ad Eicma 2019

Gli altri modelli

In linea con il tema relativo all'innovazione e sul futuro della mobilità dell'imminente Motor Show di Ginevra, la Casa svizzera al padiglione 5 farà fare passerella ad altri modelli della gamma, tutti caratterizzati da elementi tecnici unici come la doppia trazione posteriore con differenziale meccanico e un sistema di frenata integrale su 4 ruote, le sospensioni e-HTS Hydraulic Tilting System a controllo elettronico.

Il New Qooder propone alcuni aggiornamenti tecnologici, come il blocco elettronico del basculamento ruote, attivabile da un singolo pulsante a manubrio. Confermato il motore da 399cc che eroga una potenza di 32,5 CV a 7.000 giri e una coppia di 38,5 Nm a 5.000 giri.

Con il modello xQooder ci si può avvicinare al mondo enduro contando sulla sicurezza delle quattro ruote e la stabilità delle sospensioni basculanti.

Questo modello offroad è nato dopo la partecipazione alla HAT, percorrendo 600 km in 24 ore attraverso percorsi e paesaggi naturali per il 70% in fuoristrada.

Dopo aver partecipato, il team Qooder ha avuto l'intuizione di concepire un adattamento perfetto di Qooder dedicato a terreni fuoristrada.

Ispirato ai modelli stradali, quello off- road è un veicolo innovativo che permette a chiunque di vivere esperienze di guida fuoristrada grazie a una ergonomia motociclistica, una tipica sella enduro piatta e slanciata, un manubrio regolabile e pedane allungate per consentire l'adattamento della posizione di guida in base al tipo di terreno, protezioni off-road in acciaio e HTS elettronico (Hydraulic Tilting System) arricchita della tecnologia Multiroad.

A differenza delle altre versioni, ha un nuovo serbatoio che è stato spostato davanti al motore, per concentrare le masse del veicolo, modificare la distribuzione del peso e conferirgli un aspetto più agile.
Infine, la parte posteriore è stata ridotta con una coda affusolata per garantire leggerezza e linee pulite.