La casa americana potrebbe lanciare presto una versione meno potente e meno costosa della sua bobber, sfruttando il motore Sixty

Indian potrebbe allargare presto la lista delle sue entry-level. Dopo la Scout Sixty è infatti atteso un nuovo modello spinto dal V-Twin da 1 litro: una Scout Bobber Sixty.

I dettagli

L’indiscrezione arriva direttamente dalla California, e a renderla ufficiale è la foto “rubata” dal CARB, l’ente che si occupa della regolamentazione delle emissioni nello stato americano.

Indian ha infatti presentato al CARB i documenti per le immatricolazioni dei suoi modelli 2020, tra cui figura appunto la Scout Bobber Sixty, che avrà anche una lista di accessori che influiranno sulle prestazioni, e quindi sulle emissioni, come scarico 2 in 1 e due diversi airbox.

indian scout bobber sixty

La moto

I numeri salienti della moto sono già noti, vista la presenza anche in Europa della Scout Sixty ormai dal 2017: il motore è un bicilindrico a V di 60° raffreddato a liquido con distribuzione bialbero e 4 valvole per cilindro già conosciuto nelle Scout, ma cambia la cilindrata, che si ferma a 999 cc, ottenuta con l’adozione di pistoni più piccoli.

Il cambio è a 5 rapporti e la trasmissione a catena, e la potenza espressa si ferma a 78 CV (contro i 100 della Scout da 1.133 cc) e il picco di coppia arriva a 88 Nm.

Non sappiamo se la moto arriverà sul mercato europeo, e il dilemma più grande potrebbe riguardare il prezzo: in USA infatti la Scout Sixty costa appena 8.999 dollari, qui in Italia invece parte da 12.490 euro.

Una versione Bobber costerebbe sicuramente qualcosa in più, avvicinandosi forse troppo al prezzo della Scout a “potenza piena”, che parte da 14.490 euro.