La rivista americana premia i marchi italiani nel suo “5 scooter da guidare nel 2020”. Regina Piaggio con 3 posizioni

Il Made in Italy è sempre andato forte Oltreoceano: non solo marchi di alta moda, ma anche i motori italiani spesso sanno ritagliarsi il loro culto tra gli americani.

Più difficile però fare la parte del leone nel mondo quando si parla di mobilità urbana, e quindi di scooter: ma il fascino tricolore sembra non aver perso il suo smalto, come ha sottolineato Forbes nella sua classifica “5 scooter you should drive in 2020”.

Quattro delle 5 posizioni sono infatti occupate da modelli italiani.

Vespa Primavera – VIDEO TEST

Dominio Piaggio

L’apprezzamento degli americani per gli scooter di Pontedera è alto, e lo dimostra l’eccellente 3 su 5 incassato dal gruppo italiano.

Per Josh Max, tester e giornalista del settore automotive di Forbes, le linee e la tecnologia del Beverly Tourer 350, che è dotato di connettività Piaggio MIA e che convince gli americani per la solidità del suo profilo.

Ben 2 le Vespa presenti in classifica: non poteva mancare Vespa Elettrica, che nonostante le prestazioni da “cinquantino”del motore da 4kW ha stregato l’editorialista americano per l’autonomia di quasi 100 km con una sola ricarica.

Parole al burro anche per la Vespa Primavera 50, che merita la menzione d’onore per le finiture premium e l’efficenza del motore 4 tempi.

Italjet, ad Eicma 2018 torna il Dragster

Sorpresa Dragster

Agli americani non bisogna certo insegnare come far apparire i propri mezzi cattivi e muscolari, forse per questo nella Top 5 di Forbes appare l’Italjet Dragster.

Un nome iconico per una generazione, quella che ha conosciuto l’adolescenza tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo millennio, che oggi trova una seconda vita e un restyling attuale, oltre al motore da 125 cc. Il mezzo perfetto, secondo Max, per creare il caos in città, ma con stile.

Honda PCX 125 2018

La solitudine di Honda

A dispetto dei dati di mercato nostrani, che vedono la gamma SH regina incontrastata delle vendite nel segmento, è il PCX 125 a stregare Forbes: “Solido, abbordabile ed educato” secondo Max, con tanti pro a livello pratico, come la capienza del vano sottosella, il gruppo ottico LED e l’efficenza e i consumi del monocilindrico raffreddato a liquido.