La nuova naked bicilindrica austriaca è la protagonista di un filmato che ne mostra tutte le potenzialità tra i cordoli

È stata una delle novità più apprezzate di KTM durante la scorsa edizione di Eicma la Duke 890 R, evoluzione all’insegna delle prestazioni della Duke 790. Ora la bicilindrica di Mattighofen fa il suo debutto in pista, che promette adrenalina e performance.

La moto

La cura muscolare della KTM Duke 890 R passa dal  motore: il bicilindrico LC8c ha trovato infatti maggiore cubatura, crescendo di ben 100 cc, arrivando così a 890cc. Un aumento che ha portato un boost nell’erogazione, con 121 CV a 9.250 giri e un picco di coppia che arriva a 99 Nm a quota 7.950.

Anche la ciclistica vanta miglioramenti considerevoli rispetto alla 790 Duke, con l’adozione di un setting più sostenuto per le sospensioni Apex di WP, che può contare sulla forcella up-side down da 43 mm e il monoshock posteriore che assicurano un’escursione di 140 e 150 mm.

Rinnovato anche l’impianto frenante, grazie alle pinze Brembo Stylema e alla pompa MCS sul doppio disco anteriore da 320 mm, e grazie anche al cambiamento delle quote ciclistiche, che ora vedono pedane più arretrate e manubrio più basso. Modifiche che fermano il peso a secco della KTM 890 DUKE R a 166 kg.

Il prezzo

La KTM 890 Duke R sarà disponibile prossimamente ad un prezzo di 11.900 euro con nuove colorazioni e grafiche R dedicate.