Ancora imballato nella cassa originale, questo esemplare porta in dote gli autografi di Smart e del designer Pierre Terblanche

Gli amanti del vintage che non vogliono rinunciare alle prestazioni non hanno bisogno di troppi indizi: quando si parla di Ducati Paul Smart 1000LE si nomina una delle prime modern-classic adrenaliniche, in grado di appagare la vista sul cavalletto e la voglia di adrenalina in strada e in pista.

La casa d’aste Bonhams è entrata in possesso di un esemplare mai uscito dalla cassa d’imballaggio, e presto aprirà le offerte.

La moto

Disegnata da Pierre Terblanche, famosa matita creatrice di Ducati Hypermotard e Ducati 999, questa vintage è nata per ricordare la vittoria di Paul Smart nel 1972 alla Imola 200.

Prodotta in 2.000 esemplari dal 2006, pochi per una “rossa”, la Ducati Paul Smart 1000LE era mossa dal bicilindrico da 992 cc della DS1000, capace di scaricare a terra 92 CV a 8.000 giri, incastonato nel telaio tubolare a traliccio in acciaio, che sfruttava il motore come elemento stressato, che spicca grazie al colore verde acqua.

Sovrastrutture grigio flake e ciclistica di pregio, con forcella Ohlins da 43 mm a steli rovesciati e monoshock dello stesso marchio, completavano il quadro di questo gioiellino, insieme all’impianto frenante Brembo con pinze flottanti e doppio disco all’anteriore.

Fotogallery: Ducati Paul Smart 1000LE, un esemplare "speciale" all'asta

L’asta

L’esemplare che andrà al migliore offerente nella prossima asta di Bonhams è molto particolare: non è stato mai liberato dalla sua cassa di trasporto originale, quindi è nuovo, e porta sul codone gli autografi di Terblanche e Galluzzi, i designer e dello stesso Paul Smart.

Il prezzo? La stima è compresa tra i 25.000 e i 33.000 dollari, ma c’è da scommettere che, come ogni volta che si parla di Ducati, gli appassionati si daranno battaglia a suon di rilanci.