Il celebre Club della City ha inaugurato la prima stazione di ricarica dedicata alle due ruote a batteria insieme a EO Charging

L’elettrico ormai è entrato di diritto a far parte del motociclismo: non solo per il sempre crescente numero di modelli che i marchi propongono e le prestazioni che le moto elettriche riescono ad assicurare, ma anche perché effettivamente il fenomeno dell’elettrificazione è effettivamente arrivato per le strade delle grande città.

Un club per tutti

Il Bike Shed è famoso per annoverare tra i suoi membri celebrità del calibro di Norman Reedus e Tom Hardy e leggende come Freddie Spencer e Carl Fogarty.

Negli anni è diventato un vero punto di riferimento per la scena motociclistica di Londra, e per questo il fondatore Dutch Van Someren, insieme alla compagnia EO Charging ha deciso di installare nei locali del club di Shoreditch una colonnina da 7 kW che ha il primato di essere, per il momento, il più piccolo smart charger sul mercato.

Un passo verso il futuro

“Al Bike Shed diamo il benvenuto a tutti, e con l’avvento delle moto elettriche offrire una colonnina ai nostri ospiti che si muovono su moto elettriche era il minimo che potessimo fare per confermare la nostra politica inclusiva. Speriamo che sempre più motociclisti “elettrici” ci vengano a trovare” ha commentato Van Someren.

Della stessa opinione Miles Freeman, capo del marketing di EO Charging: “Le auto elettriche hanno monopolizzato l’attenzione dei media negli ultimi anni, ma ora è tempo per le moto a batteria di attrarre tutta l’attenzione possibile. Per avere successo però è importante che le colonnine non siano solo al centro delle città, ma anche nelle strade più famose e frequentate del Paese”.