La nuova naked media di Akashi muove i primi passi in un filmato rilasciato da Kawasaki

È stata una delle novità che Kawasaki ha portato ad Eicma 2019, insieme a Z900 e Ninja 1000 SX: la Z650 è la nuda mediana nella famiglia Super Naked e per il 2020 viene rinnovata, non  nelle prestazioni, ma nella dotazione tecnologica.

Le novità

Kawasaki Z650 si evolve nei dettagli. Nuovo monitor da 10,9 pollici con sistema TFT a colori, connettività Bluetooth con il proprio smartphone e quindi predisposizione per l’app Rideology.

Il comparto tecnico vede anche l'introduzione di un proiettore a LED (anche al posteriore) e pneumatici Dunlop Sportmax Roadsport 2 di serie.

Motore e ciclistica

Nel telaio a traliccio in acciaio rimane al suo posto il bicilindrico parallelo raffredato a liquido da 649 cc, con distribuzione DOHC 8 valvole, capace di erogare 68 CV a 8.000 giri/min e un picco di coppia di 64 Nm a 6.700 giri. Il cambio è a 6 rapporti con frizione multidisco in bagno d’olio.

Rimane invariato anche il reparto ciclistico, con la forcella telescopica da 41 mm e il monoshock regolabile con conformazione Horizontal Back Link tipica di Kawasaki.

Sulla coppia di cerchi a 5 razze si trovano due dischi semi-flottanti da 300 mm morsi da pinze a 2 pistoncini all’anteriore e un disco singolo da 220 mm al posteriore. Tutti e tre hanno profilo a margherita.

Il prezzo

La Kawasaki Z650 sarà disponibile ad inizio 2020 a 7.090 euro.