La scontistica per i motociclisti decisi ad aumentare la sicurezza in moto è saltata, per mancanza di coperture finanziarie

E’ stata stralciato l’emendamento presentato dal deputato del Movimento 5 Stelle Nunzio Angiola, che prevedeva uno sconto del 50% sul prezzo di un capo per motociclisti dotato di airbag, fino ad un massimo di 250 euro di spesa.

La proposta

L’emendamento era collegato alla Legge di Bilancio, ed era nato dall’esigenza di garantire più sicurezza possibile a una categoria di utenti deboli della strada, proseguendo un percorso iniziato con i guardrail salva-motociclisti.

L’emendamento non prevedeva distinzione tra le varie catogorie di airbag, ad azionamento meccanico o elettronico, se integrato ai capi o indossabile separatamente.

La bocciatura

La proposta rimarrà tale per il momento, perche la Commissione Bilancio della Camera, pronunciatasi sulle modifiche da apportare alla Legge di Bilancio, approvata lo scorso ottobre, ha bocciato l’emendamento per mancanza di coperture attuative.

Un’altra occasione persa per aumentare e rendere accessibili a tutti gli standard di sicurezza di cui ogni motociclista avrebbe bisogno.