A confermarlo è Timur Saradov in un’intervista. Costeranno dai 6.000 ai 7.000 euro e non è escluso l’arrivo di una adventure

Il futuro di MV Agusta inizia a materializzarsi, così dopo aver presentato ad Eicma 2019 la Brutale 1000 RR, la Casa di Schiranna inizia a pianificare gli obiettivi dichiarati nel piano di sviluppo quinquennale, primo tra tutti quello di creare una piattaforma di media cilindrata.

La conferma

Che il lavoro sul debutto delle medie di MV Agusta sia quantomeno vicino lo conferma Timur Saradov, CEO del marchio, che in un’intervista ad Asphalt&Rubber ha dichiarato “MV Agusta sta entrando nel segmento più rilevante in tutto il mondo, quello dei motori da 350 a 500 cc”, assicurando poi che a Schiranna c’è già una buona base su cui lavorare.
“Noi ci presenteremo con un bicilindrico da 350cc ad alte prestazioni” ha concluso il CEO di MV Agusta.

Le aspettative

L’arrivo di una gamma di moto di media cilindrata è sicuramente possibile grazie all’accordo tra MV Agusta e Loncin.

Il colosso cinese, come già annunciato mesi fa, produrrà quattro modelli della nuova piattaforma, e già le indiscrezioni hanno iniziato a girare sui segmenti su cui punterà MV Agusta per le sue piccole: sembrano scontate una naked e una piccola carenata, che andranno ad infastidire Yamaha e Kawasaki tra le altre, ma si parla anche di una adventure e di un cruiser moderno, per sottolineare lo scopo dei nuovi modelli, l’utilizzo quotidiano.