Il pilota britannico ricreerà una delle scene più iconiche del motociclismo “Made in Hollywood” per uno show televisivo

Dopo 56 anni il mito di Steve McQueen rivive in Terra D’Albione: Guy Martin, celebre pilota di road races, mangia-record e testa calda del motorsport, proverà a ricreare la scena del salto de “La Grande Fuga”.

Per la TV

Guy Martin si è messo nei panni del Capitano Virgil Hilts ( non solo metaforicamente, ma con tanto di outfit molto simile a quello della scena girata da McQueen) per dar vita ad uno speciale televisivo di Channel4 dedicato proprio alla pellicola del 1963 che andrà in onda il prossimo 8 dicembre.

Insieme a Martin a tentare il salto ci sarà una Triumph Scrambler 1200 debitamente preparata per sopportare il balzo di oltre 3,5 metri necessario a riprodurre lo stunt.

Il pilota non sarà solo in sella, ma racconterà la storia vera che ha ispirato il film e le vicende reali che hanno spinto il regista ad inserire la scena del salto.

 

Forse non tutti sanno che...

Nonostante fosse un esperto motociclista non fu McQueen a girare quella scena, ma il suo amico, controfigura e compagno di competizioni enduro Bud Ekins a fare il salto leggendario.

Il King of Cool dopo vari tentativi falliti dovette desistere su pressione dei produttori, preoccupati per eventuali incidenti.

La moto del salto è una Triumph TR6 Trophy, “mascherata” da BMW R75 per non creare buchi nella trama, visto che la scena prevedeva che McQueen la rubasse alle truppe tedesche.