Il CEO Vinod Dasari ha confermato che nei piani futuri del marchio c’è il debutto nella mobilità a zero emissioni

Nella grande corsa all’elettrico potrebbe entrare anche Royal Enfield nel prossimo futuro. Il marchio indo-britannico, pur rimanendo fedele alla sua storia di moto dall’appeal vintage, non esclude che tra un paio di stagioni possa far debuttare la prima moto elettrica della sua storia, come ha confermato il CEO, Vinod Dasari.

L’intervista

Durante un intervento televisivo sulla rete CNBC Dasari ha infatti dichiarato che “Il centro tecnico Royal Enfield in UK ha convertito uno dei modelli della gamma in una moto elettrica. L’ho guidato, ed è fantastico”.

Questo però non significa che presto Royal Enfield piazzerà sul mercato una moto “green”, come lui stesso ha ammesso durante l’intervista. Dasari infatti ha spiegato che gli sforzi di Royal Enfield si stanno concentrando sul capire come meglio adattarsi all’elettrico, e quindi potrebbero volerci due o tre anni prima di confermare un prodotto che abbia un propulsore elettrico.

Fotogallery: Royal Enfield ad EICMA 2019

Intanto in India

Royal Enfield per la prima volta dopo molto tempo deve constatare un calo delle vendite nel mercato in espansione più florido al mondo, l’India.

Non è l’unico marchio che ha abbassato il volume di vendite nel paese, ma lo sviluppo di un prodotto elettrico potrebbe essere una risposta al calo degli acquisti anche nel Sud-est Asiatico, offrendo un prodotto moderno, di facile e gestione e dai costi ridotti.