Il marchio inglese si affida alla community per completare la produzione di alcuni ordini e investire in ricerca e sviluppo. La cifra? 1 milione di sterline

Aria di crisi in casa Norton Motorcycles, che dopo aver presentato lo scorso anno la Atlas 650 e un piano industriale che prevedeva di tornare tra i marchi “che contano” in breve tempo, si trova a chiedere l’aiuto dei tanti fan sulla piattaforma digitale CrowdCube.

La storia

Il marchio inglese ha infatti aperto una campagna sul popolare portale di crowdfunding per raccogliere le prime registrazioni di “utenti interessati”. Al momento non è possibile donare, ma semplicemente iscriversi a una newsletter per ricevere aggiornamenti.

Il milione di sterline richiesto per la raccolta fondi servirà, secondo i piani di Norton, per completare la produzione di alcuni ordini già ricevuti, incrementare quella di Atlas 650 e V4RR e investire anche su Ricerca&Sviluppo.

Fotogallery: Norton Atlas 650 (2)

I numeri

Nonostante la richiesta faccia pensare ad una crisi della casa di Donington Hall, che però dichiara di aver venduto moto per 55 milioni di dollari (probabilmente dal 2008) e di aver 38 milioni di capitale in moto ordinate.

Il crowdfunding, secondo Norton Motorcycles, “darà l’opportunità a clienti e appassionati del marchio di diventare parte della compagnia”.

La domanda sorge spontanea: può un solo milione di sterline cambiare le sorti di un’azienda storica come Norton? Per saperlo dovremo aspettare che la campagna porti i suoi frutti.