La start-up Ultraviolette Automotive ha presentato la sua prima moto elettrica: modalità "Insane" e 450 Nm di coppia

L’ultima tra le novità a zero emissioni del mondo motociclistico arriva dall’India, una nazione che vanta un mercato di settore sempre crescente e che sta cercando di colmare il gap con realtà storiche come quelle giapponesi ed europee, la Ultraviolette F77.

Il design

Ultraviolette Automotive ha recentemente svelato la sua F77, una moto elettrica dalle linee ispirate ai moderni cacciabombardieri che vengono dominate dal faro anteriore Full-LED, con i grandi pannelli laterali a coprire il corpo batterie e un manubrio clip-on che le dona una posizione in sella praticamente racing.

Fotogallery: Ultraviolette F77

La ciclistica

La F77 vnta un telaio a traliccio in tubi in acciaio, con forcella rovesciata e monoshock regolabili sulla coppia di cerchi da 17”.

Un disco singolo da 320 mm con pinza a 4 pistoncini per l’anteriore e un disco da 230 mm con pinza a pistoncino singolo compongono il reparto frenante, coadiuvato da sistema ABS a doppio canale.

Il motore

Il motore elettrico DC Brushless raffreddato ad aria è capace di una potenza di 33,5 CV e di una coppia di 450 Nm sulla ruota posteriore. La velocità massima è di 147 km/h con accelerazione da 0-60 km/h in 2.9 secondi e da 0-100 in 7.2 secondi.

Il pacco batterie è composto da 3 unità agli ioni di litio modulari, dal peso di 8,5 kg ciascuna. L’autonomia dichiarata è di 140 km, che si raggiunge con 90 minuti in Fast Charge ( 80% della carica in 50 minuti) o 5 ore tramite presa domestica.

ultraviolette F77

La tecnologia

La Ultraviolette F77 è dotata di frenata rigenerativa, schermo TFT con piena connettività e un’app dedicata dalla quale si accede alla diagnostica, al navigatore, alle impostazioni (come la limitazione della velocità) e alle tre modalità di guida: Eco, Sport e la, a dir poco evocativa, Insane.

In Europa?

La Utraviolette F77 verrà lanciata presto in India ad un prezzo di 3 Lakh, l’equivalente dei nostri 3.800 euro, in tre versioni: Laser, Lightning e Shadow, ma non è assolutamente detto che prima o poi solchi le strade del Vecchio Continente.