Esclusivo, iconico, sportivo, il nuovo Italjet Dragster ha debuttato ad Eicma 2019 in due cilindrate

Dopo l'apprezzato concept dello scorso anno, fa il suo debutto ad Eicma il nuovo Italjet Dragster.

Ciclistica innovativa come fu per il celebre antenato del 1998, look iconico, viene offerto con due motorizzazioni, 125 cc da 15 CVe 200 cc da 20 CV.

Sistema indipendente di sterzo

Impossibile rimanere indifferenti davanti alle scelte tecniche tanto personali ed innovative che animano la ciclistica del Dragster. Oltre al telaio a vista, con culla centrale e telaietto reggisella in traliccio di tubi d’acciaio accoppiati a piastre in alluminio pressofuso, spicca il forcellone anteriore monobraccio in alluminio aeronautico azionato da un ammortizzatore Bitubo, il S.I.S. per usare l’acronimo caro al costruttore emiliano, ovvero il sistema indipendente di sterzo.

Una scelta tecnica utile non solo a rendere immediatamente riconoscibile questo Dragster, ma soprattutto capace di portare in dote un equilibrio dinamico di livello superiore, evitando gli affondamenti dell’avantreno nelle decelerazioni.

Qualità ancor più gradita soprattutto in funzione dell’utilizzo urbano a cui mezzi del genere sono spesso dedicati, permettendo di innalzare controllo, piacere di guida e sicurezza attiva anche sugli asfalti spesso disgraziati delle nostre città.

Fotogallery: Italjet Dragster 2020

Ciclistica evoluta, peso piuma

Per centralizzare le masse e rendere il Dragster ancora più neutro e reattivo, il serbatoio da 7 litri è stato collocato sotto la pedana.

D’effetto anche il posteriore, impreziosito sul lato sinistro dal monoammortizzatore che agisce direttamente sull’imponente forcellone.

A frenare il Dragster provvede una coppia di dischi, morzi da pinze Brembo (anteriore a 2 pistoncini). Frenata combinata sul 125, ABS a due canali sul 200.

La quasi totale mancanza di sovrastrutture unita ad una minuziosa progettazione porta i suoi benefici anche sulla bilancia dove l’Italget Dragster ferma l’ago a quota 108 kg per la versione 125 cc, 112 kg per la 200 cc. L’interasse contenuto in 1.345 mm dovrebbe contribuire ad innalzare l’agilità del mezzo, agevolata anche dal diametro delle ruote, 12” all’anteriore e 13” al posteriore equipaggiate con pneumatici Pirelli Angel nella misura 120/70 (ant.) e 140/60 (post.).

Da 15 a 20 cv

Due possibili le motorizzazioni, 125 e 200 cc. Si trata in entrambi i casi di un monocilindrico 4T, raffreddato a liquido, bialbero, 4 valvole, alimentato da un impianto di iniezione Magneti Marelli capace rispettivamente di 15 cv a 10.000 giri/min e 20 cv a 8.250 giri/min.

Il “First Edition” ordinabile on-line

Dal 5 novembre 2019 è possibile ordinare il Dragster First Edition direttamente dal sito www.italjet.com. Si tratta di un lotto limitato di 499 pezzi contraddistinto da targhetta numerata identificativa e nome del cliente.

Italjet Dragster 2020

Prezzo disponibilità e colori

Il nuovo Italjet Dragster è disponibile nelle colorazioni:

-Antracite/Rosso/Bianco

-Antracite/Giallo

-Grigio/Arancio

Costruito in provincia di Bologna, sarà in vendita nei primi mesi del 2020 al prezzo di 4.900 euro per il 125 cc e 5.400 euro per il 200 cc (prezzi franco fabbrica).