Con un post su Facebook la casa di Borgo Panigale svela i numeri della supernaked: oltre 200 CV per un peso ridotto all’osso

Ducati ha reso nota la propria Fight Formula, quel mix di ingredienti esplosivi che porterà al debutto il prossimo 23 ottobre la Streetfighter V4, e lo ha fatto in maniera social, pubblicando un breve filmato su Facebook.

I numeri

Il motore, come già preannunciato dalla presentazione del prototipo che ha corso nell’ultima edizione della Pikes Peak, è il Desmosedici Stradale: più probabile che sia declinato nella sua versione da 1.103 cc che in quella da 998 cc della V4R.

La potenza espressa è appena inferiore a quella della Panigale V4, con 208 CV a 12.750, 6 in meno a soli 250 giri più in basso rispetto alla superbike bolognese.

Impressionante il dato sul peso: 178 kg, probabilmente a secco, che immaginiamo possano diventare circa 200 kg in ordine di marcia.

 

I dettagli

Il look della Streetfighter V4 non è certo un mistero, considerato che il prototipo che ha gareggiato in Colorado era tutt’altro che dozzinale nelle linee e nell’estetica.

Ducati nel video conferma l’adozione delle appendici aerodinamiche biplano, già presenti sul prototipo, mentre dal video viene confermata la presenza del gruppo ottico derivato dalla Panigale V4, confermando il trait-d’union con la versione del 2009, che condivideva i fari proprio con la supersportiva dell’epoca.

Anche il pacchetto elettronico è preso in toto dalla Panigale V4, con piattaforma IMU a 6 assi a coordinare dispositivi anti-impennata e anti-derapata, Cornering ABS, Traction Control e DQS Evo2. Il cambio naturalmente è Quickshifter Up&Down.

Per saperne di più sarà necessario attendere la Ducati World Prémiere, il prossimo 23 ottobre.

Fotogallery: Ducati Streetfighter V4