Oltre 1.800 espositori attesi per la 77esima edizione del Salone di Milano, che si arricchisce di nuove aree ed eventi

Prende ufficialmente il via il 2019 di Eicma, che oggi ha avuto la sua presentazione istituzionale al Palazzo Pirelli di Milano, dove Andrea Dell’Orto, presidente di Eicma S.p.A, insieme al presidente regionale Attilio Fontana e ad altri ospiti ha annunciato numeri e novità della 77esima edizione, che si svolgerà dal 5 al 10 novembre nei locali di Fiera Milano-Rho.

I numeri

8 i padiglioni fieristici occupati, 2 in più rispetto all’anno scorso, e centinaia di anteprime, concept e nuovi modelli, grazie alla presenza di oltre 1.800 espositori, di cui più del 60% provenienti dall’estero.

E poi ancora la presenza sempre numerosa di piloti, vip, autorità e lo spettacolo dell’area esterna MotoLive, il contenitore racing di EICMA. Spazio anche al fenomeno E-Bike, le biciclette a pedalata assistita che potranno anche essere testate dal pubblico.

L’Italia in primo piano

“In questo orizzonte il Made in Italy – ha aggiunto Dell’Orto – gioca ancora un ruolo molto importante: l’intera filiera nazionale legata alla due ruote è protagonista nel mondo per qualità, stile, sostenibilità e innovazione. L’headline ‘Moto Rivoluzionario’ è infatti un tributo al tessuto imprenditoriale globale per l’impegno nel progresso dei prodotti e nell’evoluzione del nostro comparto e, nel cinquecentesimo anniversario della sua scomparsa, rappresenta anche un’occasione per rendere omaggio all’eredità del genio di Leonardo Da Vinci e allo straordinario contributo che ha dato per soddisfare il desiderio di movimento dell’uomo”.

Le novità

Oltre ai test-ride delle E-bike e Motolive, sono state confermate anche le aree dedicate alle start-up e il Temporary Bikers Shop, mentre la novità del 2019 si chiama Ridemood: un contenitore di eventi ed iniziative che si svolgeranno in città durante i giorni del salone. Non solo moto, ma anche divertimento e lifestyle, in una calendario fitto che verrà presto annunciato sul sito eicma.it.