Presentata la nuova Triumph Street Triple RS: motore con più mordente ai medi, linea più afflata, ciclistica allo stato dell’arte

La nuova Triumph Street Triple RS evolve nella meccanica, migliorando potenza e coppia ai medi dell’apprezzato 3 cilindri di 765 cc,  ricevendo significative migliorie anche al cambio.

Confermata l’evoluta ciclistica, viene adesso confezionata da sovrastrutture che le donano un carattere ancora più dinamico. Ottimizzati i 5 ride mode mentre il cruscotto TFT guadagna la connettività MyTriumph e la navigazione turn-by-turn. E’ omologata Euro 5.

Più coppia e più potenza ai medi

Il 3 cilindri in linea, bialbero, 12 valvole, raffreddato a liquido è stato evoluto per garantire ancora più corposità ai medi, raggiungendo di slancio anche l’omologazione Euro 5, confermando il picco di potenza di 123 CV a 11.750 giri/min ed incrementando di 2 nm la coppia massima, adesso pari a 79 nm a 9.350 giri/min, ben 1.650 giri più in basso rispetto al modello 2019. In freddi numeri significa poter contare su un aumento del 9% dei valori di coppia e potenza massima ai regimi intermedi.

Il motore ha ricevuto un nuovo albero a camme strutturato proprio per dare maggior sostanza all’erogazione, mentre albero motore, frizione e contralbero di bilanciamento sono lavorati da macchine ad alta precisione, contribuendo alla riduzione delle masse. Questo ha permesso di abbassare l’inerzia rotazionale del 7%, offrendo una risposta più pronta e diretta a qualsiasi regime.

Nuovo anche il silenziatore, che ottimizza lo scorrimento dei flussi grazie al sistema a doppio catalizzatore. Bella la finitura con fondello in carbonio, tipico di modelli premium. Il nuovo scarico offre una voce più cupa e personale grazie al nuovo condotto di aspirazione che ha contribuito a bilanciare efficacemente il suono di aspirazione e scarico.

Triumph Street Triple RS 2020

Cambio migliorato e quick shift

I rapporti di 1a e 2a marcia sono stati accorciati per incrementare le doti di accelerazione. Gli elementi sono lavorati con maggior precisione consentendo la rimozione degli ingranaggi di recupero dei giochi, riducendo la massa e migliorando la velocità del cambio marcia. La RS può vantare di serie il quick-shift bidirezionale (Triumph Shift Assist). Confermata la frizione assistita altisaltellamento.

Triumph Street Triple RS 2020

Ciclistica al top

La Street Triple RS 2020 è la più leggera della sua categoria grazie ai suoi 166 kg a secco, che portano in dote un rapporto peso potenza davvero importante per la categoria pari a 1,35 kg ogni cavallo. Per incrementarne la maneggevolezza, e più in generale diminuire il valore delle masse non sospese, è dotata dei cerchi più leggeri del suo segmento.

La ciclistica si fonda sul telaio a doppio trave in alluminio con telaietto reggisella pressofuso e viene completata davanti da una forcella Showa big piston da 41 mm completamente regolabile ed escursione di 115 mm, mentre dietro troviamo il monoammortizzatore Öhlins STX40 con serbatoio separato completamente regolabile, che offre un’escursione alla ruota di 131 mm.

A rimarcare l’allestimento al top di categoria provvede anche la coppia di pinze Brembo M50, monoblocco ad attacco radiale, che agisce su due dischi flottanti da 310 mm.

Gli pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa SP V3 di primo equipaggiamento (120/70 ant. 180/55 post.) promettono di adattarsi tanto alla guida stradale sportiva quanto a quella più impegnativa in pista.

Infine è stata migliorata l’ergonomia del passeggero aumentando la distanza tra la seduta e il poggiapiedi garantendo così una maggiore comodità per le gambe.

Triumph Street Triple RS 2020

Elettronica confermata, ride mode ottimizzati

Il pacchetto elettronico della Street Triple RS 2019 è stato confermato su questa rinnovata versione. Sono presenti il controllo di trazione (disinseribile), l’ABS (regolabile), acceleratore ride-by-wire mentre i 5 ride-mode (Road, Rain, Sport, Track e Rider) sono stati ottimizzati in virtù della maggior brillantezza ai medi del tre cilindri e della sua minore inerzia. I ride-mode influiscono sull’invasività di ABS e TC e sulla risposta del motore.

Nella modalità Rain la potenza è limitata a 100 cv, mentre in Rider è possibile personalizzare qualsiasi parametro.

La strumentazione TFT guadagna la connettività MyTriumph, pronta per essere utilizzata con il modulo Bluetooth opzionale, consentendo l’interazione con GoPro, la navigazione turn-by-turn e la gestione delle telefonate e della musica direttamente tramite lo schermo TFT e il joystick multifunzione.

Triumph Street Triple RS 2020

Linea più sportiva

Il frontale guadagna in personalità ed aggressività grazie alla nuova coppia di fari a LED e con tecnologia DRL. Ma in generale sono tutte le sovrastrutture ad evidenziare la maggior caratterizzazione sportiva del modello.

Il nuovo cupolino e le prese d’aria sono maggiormente pronunciate e caricate verso l’anteriore, integrandosi alle luci DRL, mentre i convogliatori laterali, il codino posteriore, l’unghia coprisella e il puntale sono stati profondamente modificati per aumentare il dinamismo delle loro forme.

Migliorano anche gli specchietti, dal look più contemporaneo mentre il telaio vanta la stessa colorazione Titanium Silver adottata sulla gamma Speed Triple Speed Triple.

Rimanete in contatto perché prestissimo proveremo e vi racconteremo come va la Triumph Street Triple RS 2020

Fotogallery: Triumph Street Triple RS 2020