La nuova Benelli Leoncino 800 pronta a debuttare nelle concessionarie nel 2020

Spinto dal bicilindrico parallelo da 754 cc, La Benelli Leoncino 800 ricorda molto nelle forme l’apprezzato concept presentato un anno fa ad Eicma.

L’esemplare nella foto, diffusa dai colleghi di Bike Social, riguarderebbe un documento di omologazione, confermando l’imminente commercializzazione del modello.

Alcune semplificazioni, ma la sostanza rimane

La ciclistica del Leoncino 800 ha subito alcune semplificazioni rispetto al prototipo, che non incidono comunque in modo significativo sull’appeal finale della moto. Viene confermato il telaio in traliccio di tubi (diventato ormai un classico per la Casa di Pesaro) verniciato in nero, mentre la forcella USD perde la marchiatura Marzocchi presente sul concept, pur mantenendo la stessa estetica. Facile ipotizzare che venga prodotta da un’azienda del gruppo.

Le pinze anteriori non sono più griffate Brembo, bensì Benelli. Mantengono l’attacco radiale ed agiscono su un paio di dischi che perdono il profilo a margherita. L’impianto ABS è fornito da Bosch. Vengono introdotti nuovi cerchi in lega da 17” in sostituzione di quelli a raggi, che verosimilmente potrebbero essere ad appannaggio di una futura versione “Trail, come già accaduto per il Leoncino 500. Misure pneumatici “classiche”: 120/70 all’anteriore e 180/55 al posteriore.

Sovrastrutture (quasi) identiche

Compare un piccolo parabrezza sopra al faro, il serbatoio perde la cover laterale in plastica e la copertura del telaio è realizzata con due pannelli triangolari per lato e non più con l’elemento unico provvisto di sfogo laterale.

Benelli Leoncino 800

754 cc per 190 km/h

A spingere il Leoncino 800 provvede lo stesso motore che già equipaggia la 752S: bicilindrico parallelo, 754 cc, bialbero, 8 valvole, raffreddato a liquido,  capace di 77 cv a 8.500 giri/min e 67 nm a 6.500 giri/min. E’ abbinato ad un cambio a 6 marce e frizione multidisco in bagno d’olio. La velocità massima raggiunge i 190 km/h. Rispetto al concept il radiatore è verniciato nero (prima era alluminio) ed i carter hanno una forma semplificata.

Il peso in ordine di marcia è di 223 kg, 16 in più rispetto al Leoncino 500.

Prezzo competitivo

C’è da scommettere che il prezzo di questa nuova Benelli sarà assolutamente competitivo, e piuttosto vicino (se non identico) a quello della 752S, che è di 6.990 euro.