BMW ha registrato la sigla di tre nuove moto con la famosa M, il primo step di una nuova gamma supersportiva?

Lo scorso 18 giugno in Germania BMW ha registrato tre nuovi nomi: M 1000 RR, M 1000 XR ed M 1300 GS.

Potrebbero rappresentare le sigle delle evoluzioni più sportive delle attuali S 1000 RR, S 1000 XR e R 1250 GS. Solo l’inizio di una nuova stirpe?

Da HP a M

La volontà di introdurre anche nel settore moto la famosa M, potrebbe rispondere, oltre alla necessità di allineare maggiormente il prodotto moto a quello auto, anche al desiderio di dare maggior vigore e struttura alle elaborazioni sportive dei modelli.

Verrebbe con molta probabilità abbandonata la sigla HP, commercialmente forse meno spendibile rispetto alla più conosciuta M.

Un’idea di come potrebbe diventare una BMW Motorrad M ce lo può fornire l’attuale pacchetto M previsto per la nuova S 1000 RR che comprende, oltre alla verniciatura Motorsport, cerchi in carbonio (più leggeri di 1,7 kg degli originali in alluminio), batteria agli ioni di litio (più leggera di 2 kg), Kit Chassis M con regolazione altezza pivot forcellone, sella sportiva e Riding Mode Pro (che tra l’altro annovera il Launch Control, Pitlane Limit e Slide Control).

Anche se immaginiamo che la personalizzazione M potrebbe spingersi facilmente oltre, includendo magari anche elementi più esoterici come le carene in fibra di carbonio o piuttosto sospensioni specialistiche dedicate maggiormente all’utilizzo sportivo estremo.

BMW M S 1000 RR new

Boxer maggiorato e 4 cilindri turbo

Dei i tre modelli depositati, a suscitare maggiore curiosità è la GS, l’unica nella quale viene indicata una cilindrata maggiorata rispetto al modello di derivazione. Si potrebbe trattare di un 1.300 cc, segnando un incremento di quasi 50 cc rispetto agli attuali 1.254.

Difficile comunque prevedere se BMW vorrà introdurre novità significative anche sui gruppi termici dei propulsori, tenuto poi in considerazione che i motori della gamma R (boxer) e S (4 cilindri frontemarcia) sono appena stati rinnovati e pronti per l’omologazione Euro 5. Anche se alcune informazioni circa una versione sovralimentata dell'attuale S 1000 RR stanno già circolando.

Qualora BMW decidesse di procedere alla produzione della gamma M, verosimilmente potremmo attenderci già dal 2021 i primi esemplari in concessionaria, magari iniziando proprio dalla più sportiva M 1000 RR e quindi procedendo con la boxerona M 1300 GS, mentre per la M 1000 XR si potrebbe attendere almeno un altro anno, visto che la S 1000 XR, la versione di partenza, con molta probabilità sarà presentata al prossimo Eicma.

BMW M Motorrad