Sono stati oltre 3.000 gli appassionati provenienti da tutto il mondo per festeggiare la Casa del Leoncino alla Benelli Week 2019

Settimana all’insegna della passione firmata Benelli quella appena conclusa. Una festa a cui hanno partecipato oltre 3.000 motociclisti provenienti da ogni angolo d’Italia ma anche da Germania, Olanda, Belgio, Estonia, Inghilterra, Norvegia, Svezia, Australia, Stati Uniti, Cina, e conclusasi immancabilmente la domenica con il Benelli Day.

Pesaro splendida cornice per una festa speciale

Il Benelli Day è la giornata conclusiva della Benelli Week, riservata esclusivamente alle moto Benelli, sia storiche che della nuova era. Dopo la consueta deposizione di una corona d’alloro al monumento di Tonino Benelli, un lungo serpentone di motociclette ha attraversato Pesaro diretto sulla strada Panoramica, nonostante la pioggia, per raggiungere il borgo di Fiorenzuola di Focara e quindi proseguire fino al sesto tornante della Panoramica.

Benelli Week 2019 end

Qui, ad attendere tutti i partecipanti, sette motociclette Benelli da Gran Premio messe a disposizione dal collezionista pesarese Luciano Battisti, tra cui: la 500cc con cui Mike Hailwood partecipò il GP di Monza nel 1968; le 350cc e 500cc di Jarno Saarinen; le 350cc e le 250 cc di Renzo Pasolini e di Kel Carruthers, quest'ultimo in sella alla sua Benelli 250 in occasione dei festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario della vittoria del mondiale.

Benelli Week 2019 end

Erano presenti anche altri piloti del passato tra i quali ricordiamo Eugenio Lazzarini, Alberto Ieva e Salvatore Mangione.