Il CEO della casa bolognese con un tweet scioglie i dubbi sulla possibilità di vedere il Desmosedici Stradale sulla tourer Ducati

Dalle prime fotospia, rubate nella periferia bolognese, la Ducati Multistrada V4 è balzata subito in cima alla lista dei desideri dei Ducatisti, che speravano di trovarla ad Eicma 2019, come punta di diamante della gamma 2020 della casa di Borgo Panigale.

La smentita

Ducati ha presto chiarito la timeline che porterà all’introduzione del Desmosedici Stradale anche sulla Multistrada, e lo ha fatto in occasione dei festeggiamenti per la produzione del 100 millesimo esemplare di Multistrada, una 1260 Pikes Peak.

L’azienda ha chiarito come prima del 2021 non ci sarà spazio per l’ingresso della Multistrada V4, e che la nuova motorizzazione affiancherà le attuali 950 e 1260.

 

Le parole di Domenicali

Per fugare qualsiasi ulteriore dubbio è intervenuto anche Claudio Domenicali, che attraverso un post Twitter ha confermato le intenzioni dell’azienda.

“Ducati Multistrada ha raggiunto il traguardo delle 100.000 unità prodotte. Ho consegnato personalmente la moto a un Ducatista tedesco, Dave Hayard. Dal 2003 Multistrada si è evoluta fino alle attuali 950 e 1260, che con un controllo gioco valvole fissato a 30.000 km sono le più affidabili di tutti i tempi.” Ha spiegato il CEO Ducati, aggiungendo seraficamente”: “Nessuna Multistrada V4 fino al 2021”.