Per un giorno, un weekend o una settimana di vacanza: noleggiare una moto o uno scooter può essere la soluzione a molte esigenze.

Negli ultimi tempi leasing e noleggio a lungo termine non sono più prerogativa automobilistica, e molti marchi hanno introdotto promozioni per convincere i propri clienti a queste nuove formule di possesso.

Non passa mai di moda però il noleggio a breve termine, che permette di viversi con spensieratezza e al riparo da imprevisti molte situazioni.

Abbiamo scelto di confrontare le ipotetiche esigenze di un motociclista con i prezzi e le offerte di HP Motorrad, una delle aziende leader in Italia, con 13 punti noleggio da Napoli a Bolzano e due sedi anche in terriorio svizzero.

In emergenza

La macchina o la moto che ci accompagna tutti i giorni nel tran-tran cittadino ci lascia a piedi e l’officina di fiducia o quella in cui ci troviamo più vicini al momento del “misfatto” non ha mezzi di cortesia.

La soluzione più rapida è quella di noleggiare un mezzo che ci costi poco e ci renda il più autonomi possibile. Una Vespa Primavera 125 per una giornata costa 65 euro, e se si desidera maggiore protezione senza dover ricorrere alla scelta di una moto si può optare per un BMW C400GT, o un Qooder Quadro guidabile con patente B, a 80 euro.

Una trasferta di lavoro

Meeting, conferenze e, se ci scappa, anche il caffè con un vecchio amico. L’agenda di un professionista in trasferta può essere fitta, e spendere soldi e tempo in taxi o nell’attesa dei mezzi pubblici spesso si rivela logorante.

Anche in questo caso la soluzione può essere il noleggio a breve termine: se gli scooter già citati rimangono una valida opzione, anche moto dall’attitudine “urban” come BMW G310GS (60 euro/giorno) o una più potente e stilosa Ducati Scrambler (95 euro/giorno) per unire all’utilità anche un pizzico di piacere, permettono di muoversi in piena libertà e con il piacere di muoversi in moto.

Perchè non lo scooter sharing?

É una domanda legittima e se questo tipo di servizio riscuote un successo sempre crescente i motivi ci sono.

Tutte le compagnie di scooter sharing offrono pachetti a minuti, che nel breve utilizzo possono essere convenienti, ma che non assicurano che lo scooter lasciato poco tempo prima di un incontro di lavoro o di una pausa al bar sia lì ad aspettarci al nostro ritorno.

Solo Zig-Zag offre il noleggio quotidiano, a 39 euro per gli scooter elettrici CUX, pari a un 50 cc, e a 59 euro per uno Yamaha Tricity 125.

Una soluzione che in alcuni casi può essere limitante, e che a parità di prezzo permette di noleggiare mezzi più potenti e che permettono l’accesso in tangenziale o tratti autostrada.

Un weekend di svago

La moto è soprattutto piacere di guidare, e il weekend rimane sacro per ogni motociclista. Se la fedele compagna ancora non è pronta, è ai box per un problema, oppure al momento ci si trova nella spiacevole situazione di essere “cavalieri senza cavallo” un noleggio per il fine settimana è la soluzione più indicata.

HP Motorrad e molte altre aziende offrono formule pensate proprio per il venerdì-lunedì. Ecco un pò di esempi: la regina del mercato BMW R 1250 GS a 245 euro, la Kawasaki Versys 650 e il Suzuki V-Strom 650 a 150 euro, oppure una solidissima Harley-Davidson Ultra Limited a 300 euro, tutte con tris di valigie incluso.

noleggio moto

In vacanza o in viaggio

E se la voglia di viaggiare si protrae per una settimana o due, il noleggio rimane una formula sicura e che ci permette di godere senza pensieri dei luoghi che visitiamo e delle nostre ferie.

Anche in questo caso si può attingere dai modelli più amati dagli italiani: una Moto Guzzi V85 TT  o una Ducati Multistrada 950 costano 490 euro per una settimana, mentre la sorellona Multistrada 1260 viene 600 euro per lo stesso periodo, una Honda Africa Twin 460 euro per 7 giorni e 810 euro per due settimane.

E per chi ha voglia di scoprire il mondo evitando l’avventura in solitaria c’è sempre la possibilità di iscriversi ai tour: dalle città imperiali del Marocco fino al deserto del Sahara, passando per il Capodanno sulle dune fino alle isole del nostro Paese, accuratamente selezionate per grado di impegno tecnico e per km percorsi.

Gli “optional”

Le formule di noleggio a breve termine permettono di personalizzare al meglio il proprio contratto con opzioni sulla percorrenza e sulla RCA.

Se infatti durante un finesettimana o una vacanza il piano è quello di fare molti km si può pattuire prima del noleggio l’opzione “Kilometri illimitati” con costo variabile a seconda del modello. E per rimanere spensierati, ad un costo e una franchigia variabile a seconda della moto scelta, si può aggiungere l’opzione KASKO.