Arrivano dall’Australia le prime indiscrezioni sull’Africa Twin, che tornerà nel 2020 con un motore più potente e con un peso minore

Negli ultimi mesi si sono rincorsi i rumors riguardanti il futuro dell’Africa Twin. Dalla notizia dello stop alla produzione dell’ammiraglia Adventure della casa dell’Ala infatti dal giappone sono arrivate ipotesi di versioni di minore o maggiore cubatura e di novità tecniche come il motore ad iniezione diretta.

Qualche settimana fa è arrivato il teaser “True Adventure”, che ha confermato le voci sull’Africa Twin e ha animato la fantasia di chi attendeva nuovi modelli. Oggi finalmente abbiamo le prime anticipazioni, che arrivano dall’Ufficio Brevetti Australiano.

Il motore

Per il 2020, come prevedibile, l’Africa Twin cresce e arriva a 1.084 cc, con una potenza dichiarata in 101 CV a 7.500 giri.

Un aumento di 86 cc e 6 CV che si aggiunge al nuovo impianto di scarico reso necessario dalle normative Euro5. Il boost di cubatura e cavalleria serve ad allungare la distanza con le adventure medie come KTM 790 Adventure e BMW F 850 GS, che oramai sfiorano i 100 CV.

Il peso

Le indiscrezioni parlano di una moto che, nonostante l’incremento di cilindrata, sia più leggera della versione attuale.

Il merito sarebbe, tra gli altri, del nuovo telaio, ridisegnato e del telaietto imbullonato sulla Africa Twin 2020 per essere sostituito più facilmente in caso di rottura.

Honda Africa Twin 2020

I dettagli

Dalle foto si nota come sia cambiata la posizione dei convogliatori d’aria, ora sotto al gruppo ottico e di dimensioni minori. Anche i fari sono nuovi, a LED, e un cupolino più ampio nella versione True Adventure e invece ridimensionato nella Standard.

Dovrebbe fare il suo debutto una strumentazione TFT, il cruise-control e i cerchi per pneumatici tubeless.

4 versioni

Il leak dall’ufficio australiano rivela che ci saranno 4 varianti della Africa Twin 2020: la CRF1100L “A2”, che equivale alla Standard, “A4” per l’Adventure Sports, e poi “D2” e “D4”, analoghe alle prime 2 ma con cambio DCT.

 

Foto: Motorcycle.com