Dal 2020 sulla multimoto bolognese debutterà il cruise control adattivo che Ducati sviluppa da anni con Bosch

Ducati sembra mantenere le promesse, soprattutto quelle in tema di sicurezza. Già nel 2018 la casa di Borgo Panigale annunciò l’entrata di alcuni sistemi tecnologici entro il 2020 su alcuni modelli della gamma, e le prime dichiarazioni in vista della Ducati World Premiere del prossimo 23 ottobre, confermano le intenzioni del marchio bolognese.

Multistrada aprifila

Ad inaugurare l’era della nuova tecnologia sarà proprio la Multistrada 1260, che nella nuova (e confermata) versione GT avrà l’Adaptive Cruise Control.

"Con i sistemi radar stiamo spingendo duramente per essere i primi e dovremmo riuscirci", ha dichiarato Pierluigi Zampieri, responsabile dell'innovazione dei veicoli della Ducati lo scorso febbraio. "Siamo stati i primi a iniziare questa indagine con un'università [nel 2014] e ora stiamo cercando di essere i primi sul mercato. Non vogliamo essere seguaci".

In questo modo Ducati punta a battere la concorrenza di un altro colosso come KTM, che sempre insieme a Bosch ha collaborato allo sviluppo degli ausili alla guida.

Ducati Multistrada 1260 Radar

Gran Turismo per il 2020, la V4 può attendere

Come anticipato la Ducati Multistrada 1260 GT ha trovato conferma nella prossima gamma della casa di Borgo Panigale dall’American Environmental Protection Agency, e dovrebbe essere una versione “accessoriata” della Multistrada 1260 conosciuta nel 2018.

Sembra destinata ad attendere almeno il 2021 invece la Multistrada V4, più volte vista e immortalata in scatti e video nelle colline bolognesi durante le settimane precedenti.

Con tutta probabilità sarà una versione sportiva della touring emiliana, che andrà a competere direttamente con la BMW S1000XR.

Ducati Multistrada 1260 Radar