Potremmo già vedere ad Eicma una nuova SMT equipaggiata con l’inedito bicilindrico parallelo di 890 cc

Non è un mistero che KTM stia sviluppando un bicilindrico parallelo con cilindrata incrementata rispetto all’attuale 790. Ed oggi appare più chiaro quale moto potrebbe riceverlo per prima.

La nuova SMT/GT

KTM non vuole rinunciare alla sua relativamente giovane tradizione di turistiche stradali e sembra proprio imminente la presentazione di due nuove Supermoto. Per quanto riguarda la più adrenalinica 790 SMC le prime foto erano trapelate già un paio di mesi fa. Mentre per la sorella dall’animo più turistico le immagini arrivano adesso. A spingerla dovrebbe proprio essere il nuovo 890 che i colleghi di MotorBikes avevano sopreso durante i test in pista installato su una Duke (piuttosto modificata rispetto all’originale 790, con nuove pinze Brembo, pompa radiale e sospensioni regolabili). La nuova unità dovrebbe ricalcare l’architettura dell’attuale 790 incrementandone le prestazioni. Si vocifera di una potenza massima intorno ai 105 cv e di una coppia sostanziosa di ben 100 nm. Ovviamente rispetterà l’omologazione Euro 5.

KTM 890 SMT / GT

Protettiva e pronta per i bagagli

La SMT dovrebbe rappresentare una stretta evoluzione della recente 790 Adventure con una maggiore vocazione stradale, testimoniata oltre che dal diametro dei cerchi, entrambi 17”, anche dall’impianto frenante anteriore a doppio disco di grandi dimensioni (320 mm?) e pinza ad attacco radiale. Il “muletto” sorpreso durante i test è equipaggiato anche di telaietto per le borse laterali, a testimonianza della vocazione GT del modello. L’anteriore prevede un inedito cupolino squadrato con palpebra rialzata, ma immaginiamo che la versione definitiva potrà ospitare anche un più protettivo parabrezza trasparente. Il serbatoio sembra replicare il posizionamento ribassato della 790 Adventure che, oltre a benefici nella dinamica della moto, aggiunge protettività agli arti inferiori.

KTM 890 SMT / GT

SMC e Duke con il 790?

Se le incertezze sulla cilindrata della nuova SMT sembrano oramai svanite, un panorama meno nitido riguarda la cilindrata di SMC e Duke. Il 790 è un motore apprezzato e giovane (introdotto sul mercato nel 2018) e immaginiamo possa farsi carico dell’imminente omologazione Euro 5 con facilità. Si può ipotizzare quindi che SMC e Duke riceveranno nel telaio proprio il 790. O piuttosto, facendo volare alta la fantasia si potrebbe ipotizzare una inedita Duke R mossa dal nuovo 890. Chissà. Non rimane che attendere Eicma per fugare ogni dubbio o nel frattempo sperare in qualche altra nuova foto spia.

Fotogallery: Foto spia KTM 890 SMT/GT