Dall’ufficio brevetti americano arrivano i primi schemi del nuovo motore che dovrebbe sostituire l’attuale Milwaukee-Eight

Il 2020 sarà un anno pieno di novità per Harley-Davidson. Dopo aver annunciato l’arrivo della LiveWire, la prima elettrica del marchio, e le altre novità della prossima stagione, tra cui il ritorno della Low Rider S, la casa di Milwaukee torna a pensare al futuro.

Le nuove piattaforme

Se per conoscere la data di uscita  dellla Pan America e della Streetfighter, con la piattaforma di bicilindrici DOHC raffreddati a liquido, bisognerà attendere ancora qualche mese, i fan della casa americana potranno consolarsi con le prime immagini del nuovo motore che sostituirà con tutta probabilità l’attuale Milwaukee-Eight, come riporta il magazine statunitense Motorcycle.com.

harley-davidson nuovo motore
harley-davidson nuovo motore

Un profilo tutto nuovo

Con le stringenti norme antinquinamento che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2020 molti marchi si stanno muovendo per aggiornare le proprie piattaforme, con conseguente aumento di cilindrata e dei regimi di utilizzo per sopperire al cappio dell’Euro5.

Harley-Davidson ha depositato così la domanda di brevetto per un nuovo bicilindrico a V che porta in dote una notevole novità meccanica: il posizionamento della aste e bilancieri è infatti su entrambi i lati dei due cilindri, e non più a coppia su un solo lato del motore.

harley-davidson nuovo motore
harley-davidson nuovo motore
harley-davidson nuovo motore

Questa modifica, oltre a cambiare il lavoro di apertura di scarico e aspirazione aumenterebbe il regime di utilizzo del bicilindrico a V: l’attuale Milwaukee-Eight limita il suo arco di erogazione a 5.500 giri, mentre fonti vicine alla casa americana assicurano che questo bicilindrico riesca a spingere fino a 6.800/7.000 giri al minuto.

 

Foto: Motorcycle.com