La naked bicilindrica è stata immortalate durante alcuni test in pista, e per il 2020 potrebbe arrivare l’aumento di 100 cc

Dopo un 2019 ricco di nuove entrate in casa KTM, con il debutto della 790 Duke e della all-terrain 790 Adventure, per il 2020 la casa di Mattighofen prepara importanti aggiornamenti.: abbiamo già visto come in Austria siano al lavoro su una nuova supermoto, e ora sembra che gli sforzi si stiano concentrando sulla gamma Naked.

100 cc in più

Il magazine tedesco Motorrad ha pubblicato alcuni scatti di una KTM del tutto simile all’attuale 790 Duke in circuito, guidata dal pilota Jeremy McWilliams. Borse posteriori e cablaggi sono indizi importanti per ipotizzare che in casa KTM stiano monitorando eventuali aggiornamenti tecnologici e riguardanti il bicilindrico LC8c.

Fonti vicine alla casa austriaca assicurano che il sound del “mulo” portato in pista fosse più vivace di quello ormai noto di “The Scalpel”.

ktm 890 duke

Tutto lascia quindi pensare ad un aumento di cilindrata, una mossa in linea con i “rimedi” che molte case stanno applicando alle loro piattaforme per contrastare le stringenti norme della normativa antinquinamento Euro5.

Il 2020 quindi potrebbe portare nella famiglia Ready to Race una 890 Duke, o per nomenclatura una 790 Duke R, con il bicilindrico più grande di 100 cc, e ipoteticamente in grado di scaricare a terra una potenza che si aggirerebbe intorno ai 120 CV.

La tecnologia

Sulla versione futura potrebbero debuttare Cornering ABS e controllo di trazione dinamico, ma quel che è certo dagli scatti è che il prototipo porta in dote pinze Brembo e pompa ad attacco radiale.

Quelli immortalati sono i primi scatti di un nuovo modello firmato KTM? O il lavoro degli ingegneri di Mattighofen è ben lontano dal vedere la luce? Per saperlo dovremo aspettare EICMA 2019.

 

Photocredit: Roman Kadicik

Fotogallery: KTM 890 Duke - Foto spia