La casa di Milwaukee annuncia il ritorno della Low Rider S, presenta l’elettrica Livewire e la CVO Tri Glide, insieme alla Road Glide Limited

Come ogni estate tornano le novità Harley-Davidson, che per il 2020 porta avanti il piano More Roads to Harley-Davidson con l’esordio della prima elettrica del marchio americano, affiancata dal ritorno di un modello cult per la community e dall’aggiornamento della gamma Touring e Trike.

Il debutto della Livewire

Arriverà in autunno sul mercato la Harley-Davidson Livewire, la prima elettrica della casa americana e la prima moto ad emissioni zero di un marchio tradizionale.

Abbiamo avuto l’opportunità di provare la streetfighter green americana (trovate il test completo qui) in Oregon poche settimane fa testando le prestazione del propulsore elettrico H-D Revelation, capace di uno scatto 0-100 km/h in 3 secondi e di garantire 158 km di autonomia nel ciclo misto.

'

Sulla Livewire debutta anche la tecnologia H-D Connect, il servizio di connettività attraverso smartphone con la priopria moto e il Reflex Defensive Rider System, che combina tecnologie e ausili alla guida come controllo di trazione dinamico, ABS Cornering e gestione del rilascio della propulsione tra gli altri.
IL RDRS debutterà nel 2020, oltre che su Livewire anche su CVO, Road King Special, Street Glide Special, Road Glide Special, Ultra Limited, Road Glide Limited.

Low Rider S, il ritorno

Per gli amanti del Club Style e per gli harleisti più attenti alle prestazioni la Low Rider S ha rappresentato il non plus ultra tra i cruiser sportiveggianti di Milwaukee.

Dopo l’abbandono dei telai Dyna però e con l’inglobamento di Street Bob e co. nelle Softail, la Low Rider S aveva perso il suo posto in gamma.

Per il 2020 torna, naturalmente su telaio Softail, con il Milwaukee-Eight 114, da 1.868 cc, uno stile ispirato alle Low Rider degli anni ’80, manubrio motocross style, luci LED, doppio disco anteriore da 300 mm e finiture nere per dare ancora più aggressività al profilo. Disponibile in due varianti, Vivid Black e Barracuda Silver al prezzo di 20.300 euro.

Fotogallery: Harley-Davidson Low Rider S 2020

Road Glide Limited e le novità Touring

Per gli amanti delle turistiche con il logo del Bar&Shield è tempo di cambiamenti: la nuova Road Glide Limited sostituirà infatti per il 2020 la Road GLide Ultra.

Tante novità estetiche, tra cui tra cui decorazioni pinstriping, carenatura interna lucida, manopole riscaldate, ruote Slicer II Contrast Bright, nuovo serbatoio, medaglioni parafango anteriori e posteriori.

Su questo modello esordisce il sistema RDRS, affiancato dalle sospensioni Premium Touring e dal conosciuto infotaiment Boom! Box GTS.

Il modello sarà disponibile anche nella versione Black Finish Option, dedicato anche alla Ultra Limited, pensato per incupire il look delle Touring: ruote in alluminio pressofuso Slicer II rifinite in nero lucido, serbatoio carburante, medaglioni parafango anteriore e posteriore neri lucidi circondati da un bordo color carbone, di un nero lucido anche il gruppo propulsore in polvere, cover e portapacchi posteriore Tour-Pak, chiusure e cremagliera, consolle, pedane, manubrio, ghiere, leve, specchi e comandi a pedale, fari Daymaker a LED anch’essi neri, ghiera di regolazione e fendinebbia a LED (solo Ultra Limited) e pedane, copri forcella, protezioni motore e protezioni per borse laterali.

Fotogallery: Harley-Davidson Road Glide Limited 2020 e Black Finish Option

CVO Tri Glide, tre ruote in edizione limitata

Altro debutto targato 2020 è quello del CVO Tri Glide, che allarga la famiglia dei Custom Vehicle Operations e si aggiunge alle già conosciute CVO Limited e CVO Street Glide.

Creato per i clienti più esigenti, questo trike potrà contare su finiture esclusive e sul più potente motore in produzione sui banchi degli stabilimenti di produzione Harley-Davidson: il Milwaukee-Eight 117, da 1.917 cc.

Fotogallery: Harley-Davidson CVO Tri Glide 2020