La supersportiva inglese, che verrà presentata il prossimo 23 agosto, è stata beccata durante gli ultimi collaudi su strada

Dopo mesi di rumors e avvistamenti Triumph ha annunciato che il prossimo 23 agosto, in occasione del GP di Silverstone, svelerà la nuova Daytona 765: la prima moto stradale direttamente derivata dal modello usato nel campionato cadetto del motomondiale, che verrà prodotta in limited edition: solo 765 esemplari per il mercato europeo/asiatico.

Prima della presentazione ufficiale però la casa di Hinckley sta ultimando le fasi di test, questa volta portando la nuova carenata su strada.

Gli ultimi test

I colleghi tedeschi di Motorrad hanno immortalato un “mulo” durante un collaudo con le carene del vecchio modello. Un’occasione buona per notare la presenza di alcune componenti che circondano il tricilindrico da 765 cc, con telaio e forcellone rinnovati.

All’anteriore la Daytona monta una forcella Ohlins NIX30, con pinze Brembo Stylema radiali, mentre al posteriore trova posto il monoammortizzatore Ohlins TTX già presente sulla Daytona 675R. Difficile pensare invece che il terminale di scarico delle immagini sia quello definitivo.

Triumph Daytona Moto2 765 LE Colpi spia

In buona compagnia

Dagli scatti si nota come la Daytona sia accompagnata da altre due moto: una Tiger e una Thruxton R.

Anche per la crossover sembra aver cambiato qualcosa: oltre alle voci su un aumento di cilindrata fino a 900 cc e gli opportuni accorgimenti in vista dell’Euro5 la Tiger ha un nuovo gruppo ottico, più snello e sinuoso rispetto a quello dell’ultima versione.

Per la Thruxton R invece tutto sembra identico al modello già presente nella gamma Modern Classic di Hinckley: che sia un indizio per un nuovo ingresso nella ristretta cerchia delle “Black Edition” di Triumph?

Foto: Rideapart.com

Fotogallery: Triumph Daytona Moto2 765 LE Spy Shots