La casa inglese annuncia il ritorno della muscolosa tricilindrica, che sarà disponibile in due allestimenti: GT e R.

Dopo aver presentato pochi mesi fa l’esclusiva Rocket 3 TFC, in edizione limitata, Triumph ha sciolto i dubbi di chi ipotizzava un ritorno nella gamma di serie per il muscle-cruiser di Hinckley.

Dal prossimo autunno infatti la Triumph Rocket 3 tornerà nel listino del marchio britannico, e lo fara con una doppia versione: una Gran Turismo e una Roadster.

triumph rocket 3 2020

Lo stile

Lo sguardo della Rocket 3 rimane inconfondibile grazie al doppio faro anteriore a LED, mentre il profilo muscolare della tricilindrica viene impreziosito dai dettagli, come i cerchi multirazze forgiati in alluminio, le finiture sul cardano e il manubrio con cavi interni che rende particolarmente pulita e armonica la vista dell’avantreno.

Tanta attenzione è stata data ai materiali e alla loro lavorazione: il serbatoio scolpito ha una cinghia in acciaio spazzolato, il tappo è in alluminio, come il coperchio dell’airbox, il tappo dell’olio le alette dei carter e la copertura della testata, i paratacchi e le pedane passeggero

Anche la sella è impreziosita dalle finiture in lega, ed è pensata per passare dal set-up monoposto originale al biposto in pochi secondi grazie a un sellino opzionale. Entrambe le versioni sono molto più leggere della vecchia Rocket III, fermando la bilancia sui 291 kg a secco, con un risparmio del 16% delle masse (circa 40 kg).

triumph rocket 3 2020

Il motore

Il motore prodotto in serie più grande del mercato motociclistico mondiale muove la nuova Rocket 3: un tricilindrico in linea longitudinale raffreddato a liquido da 2.458 cc che scarica una potenza di 165 CV a 6.000 giri e un picco di coppia di ben 221 Nm quando la lancetta tocca quota 4.000.
La trasmissione cardanica è abbinata ad un cambio a 6 rapporti, con quickshifter opzionale e ad una frizione assistita con comando idraulico.

Lo scarico in acciaio 3 in 1 in 3 avvolge il potente motore da 2,5 litri. Due terminali infatti si trovano sul lato destro, uno sul sinistro.

triumph rocket 3 2020

La ciclistica

Dal vecchio telaio in acciaio si è passati ad uno in alluminio, che sfrutta il motore come elemento stressato.

Inedito anche il forcellone monobraccio con ammortizzatore disassato che integra la trasmissione cardanica e può contare su un monoammortizzatore Showa con serbatoio separato completamente regolabile e capace di un’escursione di 107 mm. Davanti invece troviamo una forcella dello stesso marchio, a steli rovesciati da 47 mm, regolabile nell’idraulica con un’escursione di 120 mm.

Il reparto frenante è di tutto rispetto con una coppia di dischi da 320 mm morsi da pinze ad attacco radiale Brembo M4.30 Stylema sul cerchio anteriore da 17”, e un disco da 300 mm con pinza monoblocco sempre a 4 pistoncini per il gommone posteriore da 16”, che monta Avon Cobra Chrome, realizzate in esclusiva per questo modello, da 240 mm.

triumph rocket 3 2020

La tecnologia

Entrambe le versioni della Triumph Rocket 3 possono contare sul comando Ride by Wire, su 4 riding mode (Road, Rain, Sport e il personalizzabile Rider) e su una serie di ausili tecnologici gestiti dalla piattaforma IMU a 6 assi: dal cornering ABS al cornering traction control, passando per altri sistemi l’Hill Hold Control e il Cruise control e per gli opzionali Triumph Shitf Assist e Tyre Pressure Monitoring System.

La strumentazione è integrata in uno schermo TFT a colori, lo stesso della Scrambler 1200, con inclinazione regolabile e connettività Bluetooth per smartphone e con il GoPro Control System.

triumph rocket 3 2020

Le differenze

Poche ma comunque di rilievo le distinzioni tra le due versioni: La GT ha manubrio beach bar, pensato per il turismo, una sella che stacca di 750 mm da terra e può contare su tre regolazione dei comandi al pedale, mentre la R ha la sella alta 773 mm dal suolo, un manubrio flat più orientato alle prestazioni e una posizione di guida regolabile attraverso lo spostamento in verticale delle pedane arretrate.

'

Colori e prezzo

Triumph Rocket 3 sarà disponibile dal prossimo autunno nelle colorazioni Korosi Red e Phantom Black per la versione R e nelle livree Silver Ice e Storm Grey e Phantom Black per la GT.

Il prezzo non è stato ancora comunicato, e verrà reso noto il prossimo 19 novembre.

Fotogallery: Triumph Rocket 3 2020