La nuova gamma prevede 8 motorizzazioni, a 2 e a 4 tempi, con novità estetiche e "di sostanza". Nelle concessionarie da fine luglio

Arriva in questi giorni nelle concessionarie la nuova generazione di moto da enduro Beta RR MY 2020.

La nuova gamma prevede ben 8 motorizzazioni, quattro a 2 tempi e altre quattro a 4 tempi, per poter soddisfare tutti i tipi di clienti. Non parliamo di una semplice evoluzione, ma di moto completamente nuove, con propulsori rinnovati da zero e ciclistiche sempre più evolute. Ma andiamo con ordine.

Come cambia fuori

Innanzitutto cambia l'estetica. Ci sono, tra le altre cose, sovrastrutture completamente nuove, nuovo parafango anteriore, nuovo telaietto posteriore, sella ridisegnata, nuovi gruppi ottici, nuove protezioni telaio e piastra paramotore e una nuova strumentazione.

Il telaio è completamente nuovo, con geometrie e rigidezze rivisitate per offrire maggiore agilità e stabilità, e con un peso ridotto.

beta enduro 2020

C'è un nuovo forcellone più lungo per la gamma 4-tempi e per il 200 cc a 2 tempi e c'è una forcella con interni riparametrati per migliorare l'assorbimento di impatti violenti.

Anche dietro c'è un nuovo monoammortizzatore con sistema stabilizzante, nuovo tampone e nuova taratura. Troviamo, inoltre, un nuovo manicotto aspirazione e un filtro più rapido da smontare.

Completano il quadro un manubrio più largo, un serbatoio più capiente (9,1 L per i 4-tempi), un nuovo sistema di raffreddamento, nuove pedane, un nuovo scarico e una rapportatura più corta.

beta enduro 2020

Motori completamente rinnovati

Ma è soprattutto il cuore pulsante a rinnovarsi. In particolare le versioni 4 tempi (350/390/430/480 cc.) prevedono un basamento completamente riprogettato e più leggero, una nuova pompa dell'acqua, cilindri e testa rivisitati, il circuito dell'olio rivisto, cambio e frizione tutti nuovi, il nuovo sensore della folle, mappe ottimizzate e coperchio frizione e volano in magnesio.

Sulle versioni 2 tempi da 250 e 300 cc troviamo il contralbero e una testa ridisegnata, mentre sulla versione da 125 cc c'è un nuovo cilindro, una nuova flangia di scarico, una nuova unità centrifuga e un nuovo sistema della valvola di scarico.

In tal modo l'erogazione oggi è più corposa ai bassi e ai medi, senza pregiudicar l'allungo.

beta enduro 2020