La casa americana inaugura la collaborazione con la Swiss Dirt Track Association. Il primo evento sarà a Payerne il prossimo 10 agosto

Il flat track sbarca in Svizzera, e lo fa sotto il segno del copricapo piumato di Indian Motorcycle.

Il marchio di Springfield ha infatti deciso di patrocinare la Swisss Dirt Track Association, che porterà per la prova volta una gara di questa disciplina nello “Steel Trophy #1”.

Flat track o Speedway?

Nonostante questa disciplina sia in costante crescita in Europa, con campionati nazionali e tornei ormai presenti nei più grandi eventi dedicati al vintage e alle moto custom, il Vecchio Continente quando si parla di gare su un ovale è abituato a pensare allo Speedway.

Ci sono però differenze tra i due sport: nello Speedway si compete su asfalto o terra morbida, con prototipi che non hanno freni, mentre il flat track prevede moto derivate dalle moto di serie che conservano il freno posteriore e montano cerchi da 19”, dandosi battagli su un ovale sterrato.

Indian e le competizioni, una lunga storia

Nonostante la disciplina sia una sorta di novità in Europa, il flat track rappresenta una disciplina storica del motociclismo americano.

Indian, insieme ad Harley-Davidson, fu tra le prime case a dar vita ai campionati americani, riscuotendo grandi successi nei primi decenni del secolo scorso con talenti come Albert “Shrimp” Burns.

Dopo 60 anni di assenza il marchio americano è tornato nel campionato AMA dedicato nel 2017, vincendo all’esordio e riconfermandosi l’anno successivo con Jared Mees, del team ufficiale Indian Wrecking Crew.

Indian FTR 1200 Hooligan

Dall'ovale alla strada

Vittorie che hanno spinto Indian a portare su strada l’esperienza fatta sull’ovale sterrato con la FTR 1200 e a puntare sulla crescita del movimento anche in Europa.

“Il flat track, con il fascino che riscuote tra gli amanti delle moto vintage e con la crescente attenzione che riscuote per l’atmosfera ludica e divertente, è perfetto per soddisfare la richiesta del pubblico attuale." Ha commentato Stefan Vogel, managing director di Indian Motorcycle Svizzera, che ha aggiunto: "siamo conntenti di essere parte di questa nuova avventura e siamo sicuri che questo sport non avrà difficoltà ad imporsi anche qui”.