Alcune foto-spia da uno stabilimento cinese annunciano il probabile ritorno della naked pesarese

È una vecchia conoscenza del mercato italiano la Benelli BN600, uscita dal listino della casa marchigiana nel 2016, in concomitanza con l’introduzione della normativa anti-inquinamento Euro4, e che per il 2020 potrebbe tornare.

Le foto

Alcuni scatti rubati dai colleghi di Indianautosblog in uno degli stabilimenti di Qianjiang (proprietario del marchio Benelli) infatti mostrano una naked dalle linee molto simili a quelle della “vecchia” BN600 (venduta in altri mercati con il nome TNT600) ma con alcuni importanti ritocchi estetici.  

Profilo più aggressivo, gruppo ottico LED, schermo TFT e nuove coperture per il radiatore sono le mofdifiche più evidenti, ma ci sono anche un nuovo scarico posizionato lateralmente (quello precedente era sotto la sella) e un nuovo parafango.

Benelli BN600 2020

La moto

Naturalmente anche il motore subirà i necessari cambiamenti per essere in linea con le normative Euro5, e la probabile versione del 2020 erogherà più degli 85 CV della precedente.

Plausibile ipotizzare la presenza di un Traction Control su uno o più livelli, senza dotare la moto di troppa tecnologia, così da tenere il prezzo basso, formula vincente di Benelli.

Che sia il primo passo per il ritorno alle grandi cilindrate? I tanti che sperano in una TRK750 hanno già iniziato ad incrociare le dita.