Dal Giappone arrivano i primi indizi su una verdona da 250 cc e 4 cilindri, mentre la casa dei Tre Diapason potrebbe rispondere con un quarto di litro tricilindrico

Lotta a suon di rumors per due delle grandi sorelle giapponesi: sembra infatti che Kawasaki e Yamaha siano impegnate per costituire una nuova generazione di piccole supersportive, portando sul mercato architetture inedite per i tempi moderni.

Kawasaki Ninja 250 R

Se il nome non suona come una novità, visto che fino ai primi anni 2000 il quarto di litro di Akashi è stato un riferimento costante per i neopatentati amanti delle carenate, i dettagli che il magazine giapponese Young Machine ha dato sulla possibile piccola verdona invece scottano: Kawasaki sarebbe pronta, secondo le fonti del magazine nipponico, a sviluppare un motore 4 cilindri in linea da 250 cc.

I giapponesi si fidano della loro fonte tanto da dedicare alla notizia la copertina del prossimo numero cartaceo, e hanno arricchito il render con una ciclistica finissima, che presenta pinze radiali e telaio a traliccio.

Yamaha YZF-R25

Dalla Spagna invece arrivano indiscrezioni su una Yamaha R-25 con motore tricilindrico. A far uscire la notizia è il sito Soymotero.net, che ha aggiunto dettagli su come la casa di Iwata si impegni da anni in “esperimenti” del genere, e che ora, con le indiscrezioni riguardanti Kawasaki, gli ingegneri Yamaha siano intenzionati a velocizzare la conclusione del progetto.

Difficile pensare che soluzioni del genere possano conciliarsi con le normative Euro5, e altrettanto improbabile ipotizzare di trovarle nel prossimo Eicma. Nulla è impossibile però, specialmente se l’obiettivo è il debutto nel 2021.