Il pilota della casa di Hinckley in sella alla classic-enduro inglese strappa il 5° posto nell’estenuante raid messicano

Dopo il forfait a causa di un infortunio alla Baja 1000, finalmente Ernie Vigil e la Triumph Scrambler 1200 hanno assaggiato il deserto messicano nella Norra Mexican 1000, portando a casa un 5° posto che sa di vittoria.

La gara

Nelle fila della “Open Class” infatti, la maggior parte delle moto presenti erano vere e proprie “macchine da rally” mentre Vigil era schierato con una Scrambler 1200 XE quasi completamente di serie.

Una sfida nella sfida. Sulle tabelline della moto inglese il numero #278, in onore di Steve McQueen, che usò la stessa pettorina nella International Six Days of Enduro del 1964, e davanti le 1.347 miglia (2.167 km) della Norra Mexican 1000.

'

Il risultato

Vigil ha concluso la gara in 5 giorni, con 25 ore e 37 minuti di guida e nessun incidente. Ha chiuso 5°, ma solo un piccolo intoppo, con conseguente perdita di circa 3 ore sulla tappa, ha impedito un piazzamento migliore. "Ce l'abbiamo fatta! È stata una settimana molto lunga al NORRA Mexican Rally. Non potevo chiedere un risultato migliore con una moto di serie, è stata una settimana fantastica a strappare nel deserto con un mucchio di moto da rally" ha commentato Vigil, che ha aggiunto "Le sezioni più tecniche non sono state facili, ma quando abbiamo raggiunto il deserto la Scrambler ha dato il meglio di sè. Sono molto soddisfatto perchè non abbiamo solo dimostrato che la Scrambler 1200 XE è in grado di completare questo rally, ma può essere anche competitiva".

triumph_mexican1000

La moto

La Scrambler 1200 XE usata da Ernie Vigil ha avuto poche modifiche rispetto a quelle che campeggiano nelle vetrine delle concessionarie: per il raid Triumph ha aggiunto un paracolpi più grande, manopole più morbide, ha escluso le funzioni ABS e Traction Control e ha montato pneumatici Metzeler MC 360 per l’anteriore e Metzeler Karoo 3 sul posteriore.