La casa di Hinckley a capo di un progetto tutto britannico per lo sviluppo di tecnologie dedicate alle moto elettriche

Anche Triumph, marchio conosciuto per le sue moto dal look vintage, guarda al futuro e lo fa in grande: il marchio britannico infatti ha annunciato la collaborazione con 3 aziende esperte di mobilità elettrica per portare avanti TE-1, un progetto di sviluppo di motociclette a zero emissioni.

Una collaborazione esclusiva

Gli altri attori del progetto TE-1 sono Williams Advanced Engineering, Integral Powertrain Ltd.’s e-Drive Division, and WMG, dell’Università di Warwick.

Triumph guiderà la collaborazione, mettendo a disposizione le proprie competenze nella progettazione e ingegnerizzazione dei telai, la grande conoscenza nella costruzione e la consolidata attenzione alle funzionalità di sicurezza, oltre a definire le modalità di trasferimento dell'energia elettrica alla trasmissione.

Project Triumph TE-1 avrà durata biennale e l’obiettivo sarà portare avanti innovazione tecnica e funzionalità avanzate delle moto elettriche.

Occhi puntati sul futuro

Il CEO di Triumph, Nick Bloor, ha naturalmente espresso soddisfazione per l’inizio del progetto, spiegando la mission del marchio britannico: «Questa nuova collaborazione rappresenta per Triumph e per i suoi partner una grande opportunità di guadagnare la leadership in una tecnologia, che renderà possibile l'elettrificazione delle moto, un passaggio reso necessario dalla richiesta dei clienti di ridurre l'impatto della mobilità sull'ambiente, combinato con il desiderio di ridurre i costi di trasporto, senza dimenticare I cambiamenti legislativi in atto» ha dichiarato Bloor – «Project Triumph TE-1 è una parte della nostra strategia per lo sviluppo di motociclette elettriche, focalizzata su ciò che il nostro cliente desidera e si aspetta da Triumph, che è il perfetto equilibrio tra maneggevolezza, prestazioni e fruibilità.»