La casa dei Tre Diapason eleggerà il miglior customizzatore della Capitale in un concorso che vedrà la Xtribute protagonista

Presto la Yamaha Xtribute, la special creata “in casa” dal marchio di Iwata per omaggiare la XT 500, avrà delle sorelle minori. Faster Sons, il dipartimento della casa dei Tre Diapason dedicata alle Heritage sbarcherà a Roma per eleggere il miglior customizzatore della capitale.

Il contest

Yamaha cerca infatti tra gli addetti ai lavori, chi sappia far rivivere lo spirito unico degli anni ’80 in una special su base Yamaha XSR700 che abbia un forte spirito off-road, come la sorella XTribute. Non potranno mancare quindi ruote tassellate, manubrio con traversiono e un design capace di distinguersi dalla XT 500.

Le opere selezionate saranno protagoniste di una serata, che si terrà il prossimo 9 maggio al Lanificio di Roma, durante la quale una giuria d’eccezione decreterà il vincitore, a cui verrà affidata una XSR700 per la realizzazione del progetto selezionato. Una volta pronta, la special sarà esposta nelle più importanti fiere del settore.

Yamaha: il Faster Sons Tour all’Asimotorshow

Special al potere

A spiegare l’iniziativa è stato Andrea Colombi, Country Manager Yamaha Italia: "I modelli Yamaha Faster Sons sono un'alchimia perfetta tra design senza tempo, look rétro e tecnologia di frontiera. Non appena furono presentati, i modelli XSR catturarono immediatamente l'attenzione dei più importanti bike builder europei e, negli ultimi anni, Yamaha ha collaborato a più di 60 progetti di ‘special’, progetti attraverso i quali è stata in grado di esprimere la propria personalità. Siamo curiosi di scoprire come questa arte sia interpretata a Roma, uno dei mercati più importanti d'Europa, dove pur esistendo un importante movimento di officine, il tema della customizzazione non è stato ancora valorizzato nel suo potenziale; grazie a questo progetto vogliamo dare libero sfogo alla voce e creatività dei customizzatori locali".