La casa dell’ala ha depositato in USA brevetti che confermano lo sviluppo di un triruota di grande cilindrata

Il futuro delle moto potrebbe contare su una ruota in più: come per l’evoluzione di ogni specie, anche le nostre amate motociclette si adattano ai cambiamenti, e da qualche tempo sembra che il concetto della doppia ruota anteriore non sia più noiosa prerogativa degli scooter.  

Non stupisce così che Honda stia lavorando ad un triruota di grossa cilindrata, come confermano i colleghi di RideApart.

Effetto Niken

La prima ad avventurarsi nell’impervio sentiero del triruota performante è stata Yamaha, con la Niken. Una moto che ha diviso critica e utenti, ma che ha dalla sua tecnologia e numeri che confermano come tre ruote possano essere divertenti, sicure e perfrmance.

Il consolidato tricilindrico da 847 cc, già apprezzato su Tracer 900 e MT-09 è stato abbinato all’innovativa tecnologia Leaning Multi-Wheel, creando così un mezzo che regala un’esperienza nuova, e quindi impossibile da giudicare a priori.

Honda Niken 1

Triruota di potenza

Honda non è certo rimasta a guardare: già nel 2015 la casa di Tokyo aveva svelato i suoi progetti per il futuro con Neowing, un concept triruota che era equipaggiato con un motore boxer 4 ciclindri, e si caratterizzava per forme nette e squadrate.

I documenti depositati negli Stati Uniti mostrano però un’evoluzione nel lavoro iniziato con la Neowing.

Fotogallery: Honda, nuovi progetti per un triruota

Va avanti lo sviluppo di una tecnologia di “tilting” per la doppia sospensione anteriore, e cambia anche il cuore del triruota: il motore sembra essere il 6 cilindri da 1.833 cc e 126 CV già in dote alla GoldWing.

Ipotesi ibrida

Non è da escludere il supporto di un motore elettrico, che non darà trazione come le elettriche “tradizionali”, bensì sosterra il motore endotermico nello spunto, nell’efficienza e nei consumi. Una soluzione che Honda in Giappone ha già portato sul mercato con il PCX 125.

Se Honda portasse il progetto in produzione, oltre a prendersi il trono di “triruota più potente del mercato”, darebbe una nuova accezione all’esperienza “Three-wheeled”, con un modello dalla forte connotazione touring, ma capace di regalare prestazioni da hyper.

Staremo a vedere quale sarà la prossima mossa nella partita a scacchi che si sta giocando all’ombra del Sol Levante.