Il campione romano salirà su una Voxan Wattman per battere il record di velocità sul lago salato di Uyuni, in Bolivia

Quello tra Max Biaggi e le competizioni è un amore destinato a non spegnersi facilmente.

Dopo l’addio alla WSBK del 2012, con tanto di ritorno in pista per due apparizioni in campionato nel 2015, e nonostante il grave incidente avvenuto durante una competizione in motard sulla pista del Sagittario, il Corsaro torna ad indossare tuta, casco e stivali.

La sfida

A 47 anni Biaggi tenterà di battere il record di velocità sul lago salato di Uyuni, in Bolivia.

Una sorta di Bonneville in salsa latina la Uyuni Salt Flat, che vedrà l’ex pilota italiano correre su una moto elettrica: la Voxan Wattman. Una scelta non casuale visto che Biaggi è brand ambassador di Venturi, compagnia madre di Voxan Motors.

biaggi wattman

Il record

Il primato che il Corsaro proverà ad infrangere nell’estate 2020 appartiene a Jim Hoogerhyde, che con la sua Lightning SB220 nel 2013 è riuscito a toccare i 327,608 km/h sul lago salato boliviano.

“Sono orgoglioso di compiere questo nuovo passo della mia carriera con i colori di Voxan e Venturi, con cui ho già iniziato a lavorare,” ha dichiarato Biaggi: “Superare la velocità di 330 km/h insieme a questa moto 'made in Monaco' sarà una prova ancora più evidente della competenza del gruppo in questo campo.”