È arrivato il decreto attuativo che fa partire gli ecoincentivi su moto e scooter elettrici.

Dopo una lunga attesa, visto che il via era previsto il 1 marzo scorso, è stato registrato alla Corte dei Conti, e sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, il decreto del ministero dello Sviluppo Economico che dà il via agli ecobonus per moto e auto.

La misura prevede contributi per l'acquisito di veicoli a ridotte emissioni di CO2 (elettriche ed ibride), come stabilito dalla legge bilancio 2019.

Concessionari attivi

Con questo provvedimento si apre la fase che consentirà ai concessionari l'inseririmento sulla piattaforma dedicata agli ecobonus, già operativa dal primo marzo, l'ordine e la prenotazione dell'incentivo.

Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo. Avvenuta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, sarà quindi possibile effettuare la richiesta dell'Ecobonus sulla piattaforma aggiornata all’indirizzo https://ecobonus.mise.gov.it: farà tutto il venditore.

Vantaggi per le moto elettriche

Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2  (nel caso di locazione finanziaria da almeno 12 mesi), si ha uno sconto del 30% sul prezzo d'acquisto fino a massimo € 3.000 (IVA esclusa).

Per veicoli a basse emissioni complessive si intendono i veicoli rientranti nella categoria M1 con emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km ed i veicoli di categoria L1 o L3, elettrici o ibridi, con potenza inferiore o uguale a 11 kW.