L’annuncio del ministro Toninelli. Sarà valida 15 anni e dovrà essere rinnovata

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ancora protagonista di una promessa: “Quando si cambia veicolo, la portabilità della targa sarà presto realtà”.

Parole pronunciate durante l’intervento al Senato, nel corso del dibattito sulla mozione di sfiducia nei suoi confronti. Il provvedimento interesserebbe anche i proprietari di moto e scooter.

Cosa accadrà

La legge non è da scrivere: c’è già. È la 120/2010 di riforma del Codice della Strada: manca però il decreto attuativo, lo schema di regolamento, che il ministero sta creando.

Ammesso che la targa personale della moto diverrà realtà, chi comprerà una moto nuova la avrà completa di una targa nuova esattamente come accade oggi; ma c’è una novità: quella diventerà la sua targa personale per 15 anni.

Quindi, alla prima pratica burocratica che coinvolge la carta di circolazione, via al rinnovo della targa. Alla seconda moto comprata, la targa resterà identica, seguirà il proprietario. Con risparmio di 41,78 euro.

Due precisazioni

Se e quando la targa portatile entrerà in vigore, varrà da moto a moto, o da auto ad auto: non da auto a moto o viceversa. E occhio, non è una targa personalizzabile, è pur sempre la Motorizzazione che sceglie i caratteri alfanumerici.