Un filmato riassume tutte le caratteristiche della superbike bavarese, che ha come protagonista Joseph Machler, product manager di BMW Motorrad

Dopo averla ammirata per la prima volta a Eicma 2018 la BMW S 1000 RR torna davanti la telecamera, questa volta passando dai saloni alla pista. Un video postato sul canale Youtube della casa dell’elica mostra gli highlights della superbike tedesca.

Le novità

Lanciata per la prima volta nel 2009, la supersportiva BMW torna con un nuovo motore e sospensioni rinnovate. Ma anche con un’estetica rivista, con i proiettori a LED per la prima volta non asimmetrici. Si sveste, la S 1000 RR, e per dissipare il calore lascia scoperte ampie parti della meccanica e dello scarico.

Il cuore della superbike è il nuovo motore, completamente riprogettato. Per prima cosa, il quattro cilindri da 999 cc ha ricevuto la fasatura variabile ShiftCam, che ha contribuito a portare la potenza a quota 207 CV a 13.500 giri (prima erano 199) con una coppia di 113 Nm a 10.500 giri.

Nonostante il sistema ShiftCam aggiunga 1 kg sul piatto della bilancia, i tecnici hanno lavorato su valvole ed altri componenti, per far scendere il peso del propulsore di 4 kg. Nuovo è anche lo scarico, alleggerito di 1,3 kg.

Tutta cuore e tecnologia

Il display TFT da 6,5” permette di selezionare i 4 riding mode della S 1000 RR: Rain, Road, Dynamic e Race., diviso a sua volta in 3 opzioni configurabili.

Piattaforma inerziale a 6 assi, quickshifter up/down, launch control e pit lane limiter completano l’apparato tecnologico della superbike. Optional il Dynamic Damping Control e DBC, il sistema che aiuta ad evitare aperture accidentali del gas in frenata.