Il tricilindrico 765cc da gara ha infranto i primi record, e secondo indiscrezioni presto equipaggerà la nuova sportiva media del brand inglese

Il motore Triumph tre cilindri che utilizzano i nuovi piloti della Moto2 funziona molto bene. I primi feedback dal paddock sono molto positivi, e non solo in termini di sensazioni in sella ma anche con dati alla mano. In occasione della gara del Qatar, infatti, il tre cilindri Triumph 765 cc ha permesso ai piloti di abbassare di 2 secondi il tempo sul giro.

E non solo, perché sono piovuti record su record. Ecco alcuni esempi: Nuova Pole Position - Marcel Schrotter con 1:58.585; Velocità Massima - Alex Marquez con 294.4km/h; Record della pista - Lorenzo Baldassarri; Miglior giro in gara - Thomas Luthi.

Le giuste premesse

Steve Sargent - Chief Product Officer di Triumph - ha insignito Lorenzo Baldassari di un premio speciale per essere stato il primo vincitore di una gara Moto2™ motorizzata con il triple inglese. Steve Sargent ha dichiarato: «Quando abbiamo deciso di entrare in Moto2™ volevamo creare un motore che entusiasmasse e che desse vita a gare combattute; ed è esattamente quello che è successo nel finale del GP del Qatar. Team e i piloti si sono mostrati soddisfatti dal motore Triumph e ritengono ci siano le premesse per fare grandi cose in futuro, grazie a una maggiore confidenza con la potenza e la coppia del 765. Sarà una grande stagione».

Triumph: tempo per una nuova Daytona?

Conto alla rovescia

Il motore Triumph Moto2™ 765cc da gara è derivato direttamente dalla versione di serie che equipaggia la Street Triple 765 RS, in grado di erogare più di 140CV e lo stesso caratteristico suono. E secondo molte indiscrezioni dovrebbe equipaggiare anche la nuova Daytona 765, di cui recentemente vi abbiamo mostrato alcune foto spia.

Nelle ultime settimane le voci si fanno sempre più insistenti sull'arrivo della nuova sportiva media inglese, che a quanto pare dovrebbe adottare un nuovo telaio, sospensioni Ohlins, freni Brembo e tutte soluzioni pensate per offrire il massimo della performance. Nel frattempo non ci resta che attendere (sperando in eventuali conferme ufficiali da parte di Triumph).