Un “best of” dalla prima giornata del salone romano, tra esibizioni, special e tanto altro

Archiviato il primo giorno dell’undicesima edizione di Roma Motodays. Tanta carne sul fuoco del salone romano, con i 6 padiglioni che hanno ospitato le oltre 20 case motociclistiche presenti che già dalle prime ore del mattino hanno iniziato ad affollarsi.

Ecco quello che secondo noi è il meglio di Roma Motodays 2019.

Le moto

Come ogni anno l’attrattiva principale rimangono loro, le moto. Sia quelle esposte nei padiglioni che quelle all’esterno, in costante attesa di far divertire gli ospiti del Motodays.

Tanti i marchi presenti nell’area Riding Experience: gli scooter elettrici Askoll, le mitiche Lambretta, i marchi storici del made in Italy, come Mondial Moto, Fantic e Ducati, ma anche BMW, Yamaha, Suzuki, Honda, Triumph, Royal Enfield, Indian e Harley-Davidson.

Le “speciali”

Come ormai da tradizione, non potevano mancare le special del Rione Officine. Tanti i customizzatori arrivati da tutta Italia per partecipare al contest omonimo, che eleggerà le migliori special di questa edizione. Ve ne mostriamo una carrellata, ma se passate dal padiglione 5 potrete sicuramente scegliere la vostra preferita

Le esibizioni

L’area esterna si è presto trasformata in un circo, dove a fare da mattatori ci hanno pensato i ragazzi del team del Dr. Spalanca, con impennate, stoppies, burn-out e una serie infinita di peripezie.

Non solo manovre spericolate però sull’asfalto della Fiera di Roma, perché FMI offre corsi di guida sicura gratuiti per tutti gli iscritti, e i bambini possono divertirsi nei corsi del minicross.

Tutto riassunto nel nostro video dalla primo giorno di Motodays, domani arriva il piatto forte, quindi continuate a seguirci!